Parigi

Parigi.com

Il tesoro nazionale francese: l'amicizia


Parigi ha la reputazione di essere una delle città più belle del mondo con i residenti più inospitali. Se meriti o meno questa etichetta è ancora oggetto di discussione. Non c'è bisogno di dire che ogni visitatore non riceverà lo stesso tipo di accoglienza.



Se entrate in un negozio o in un ufficio governativo in un giorno in cui il commesso o la commessa sono di cattivo umore, potreste essere coinvolti nelle conseguenze. Molti scambi spiacevoli possono essere facilmente evitati semplicemente ricordandosi di dire “Bonjour Madame, o Bonjour Monsieur” prima di iniziare a parlare e, soprattutto, di non intromettersi in una conversazione già iniziata (comprese le conversazioni telefoniche).

L'amicizia, invece, è d'oro. Se pensate di trascorrere un periodo di tempo in Francia - o anche se lo trascorrete per poco tempo - e avete la fortuna di essere invitati in una casa francese, non prendete l'invito alla leggera.

Se, dopo la prima visita, voi e i vostri ospiti trovate un terreno comune, è molto probabile che abbiate trovato un amico per la vita (non un amico di Facebook o Myspace). E da questa amicizia derivano molte responsabilità, oltre al piacere. Qui le amicizie si basano innanzitutto su affinità naturali piuttosto che sulla “rete”. E si tratta anche di condivisione. Condividere il cibo, condividere le risate, condividere il dolore.

Per gli americani (e forse anche per i visitatori britannici e italiani), è necessario riadattare il proprio concetto di tempo quando si tratta di socializzare. Ieri sera siamo stati invitati a casa di una famiglia per un cocktail. Siamo arrivati alle 18.30 e siamo rimasti fino alle 22.00. Il nostro padrone di casa, aveva passato l'intero pomeriggio a preparare gli antipasti: pasta sfoglia ripiena di formaggio di capra, nettare di melone con menta del giardino, mini quiche lorraine, mousse di salmone. Eravamo solo in quattro.

Se siete invitati a casa di una famiglia, prevedete di passare un po' di tempo. Lasciate l'orologio in albergo. Allo stesso modo, se invitate amici francesi nel vostro appartamento, non dovete mai sentirvi affrettati, soprattutto nel portare la portata principale di un pasto. La parte più difficile di ogni visita è come dire “addio”, motivo per cui in Francia nessuno dice mai “arrivederci”, ma solo “fino a quando ci incontreremo di nuovo” o “au revoir”.



Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Confessioni di un Italiano di Ippolito Nievo, nella seguente frase:

"In quei momenti, per quanto fossi vecchio, mezzo cieco e padre di famiglia, certo non ebbi tempo di pensare a' miei affaruzzi di casa", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.
Maggiori dettagli e altre frasi: Frasi viaggio: padre, tempo, casa, paese, occhiata, famiglia.

All'inizio avevamo incontrato il nostro ospite durante una tempesta di neve. Ci aveva aiutato a spostare l'auto da un cumulo di neve. È così che è iniziata l'amicizia. In realtà, molte delle nostre amicizie in Francia sono nate da incontri fortuiti. Un altro amico l'ho conosciuto facendo jogging.

Se state pensando di trovare un buon souvenir della Francia, considerate l'idea di farvi un amico e potreste scoprire che quell'amico è un tesoro più prezioso dell'oro.

Spedire lettere e cartoline a Parigi


Velocità degli uffici postali

Se vi siete mai chiesti perché le file sono così lente negli uffici postali francesi, è semplicemente perché gli uffici postali non vendono solo francobolli, ma sono anche banche! In passato, qui si facevano anche le telefonate interurbane.  Continua... Spedire lettere e cartoline a Parigi


Altri interessanti articoli del sito correlati:

Essere ospite in una casa francese
Abbigliamento in valigia per un viaggio invernale a Parigi
Impressionisti e puritani: Manet, Monet, Renoir e Morisot
I souvenir della Torre Eiffel più banali
Casa di Victor Hugo, Parigi
Louvre, museo simbolo di Parigi
Buoni motivi per andare a Parigi
Idee regalo per gli amanti di Parigi


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti