Parigi

Parigi.com

Opera di Parigi gratis


È settembre, i parigini sono tornati in città e anche l'opera! Beh, l'opera non se n'è mai andata, ma è solo tornata al chiuso - in parte. A volte è possibile assistere gratuitamente all'opera di strada di Parigi.



Qualcosa sta cambiando a Parigi: l'opera non va solo in strada, ma anche allo stadio. Alla fine di questo mese, settembre, il Nabucco di Giuseppe Verdi (Va' pensiero) sarà rappresentato nell'enorme Stade de France (nella vicina St. Denis), normalmente riservato a eventi sportivi o concerti rock. Forse le intenzioni di Mitterand di creare un'"opera del popolo" saranno viste come realizzate in un modo che non avrebbe mai immaginato.

Per chi è curioso di conoscere l'opera, ma preferisce non passare l'intera serata seduto in una sala da concerto, suggerisco di cenare in un ristorante dove i cantanti d'opera vi intrattengono mentre mangiate. Bel Canto ingaggia cantanti d'opera che spesso cantano al vicino Teatro dell'Opera (anche questa è una bella opzione se non riuscite a procurarvi i biglietti per l'opera, o se semplicemente non potete permettervi di cenare fuori e acquistare i biglietti per l'opera oltre a una cena in città).

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio L'amore che torna, nella seguente frase:

"Dopo il teatro la zia soffriva d'una specie di languore allo stomaco: al ritorno, l'aspettava nella sala da pranzo una piccola cena fredda", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.


Se non siete mai stati contagiati dalla febbre dell'opera, sappiate che i due principali teatri d'opera di Parigi non si dedicano solo all'opera vera e propria, ma anche a balletti e concerti orchestrali. Dei due teatri d'opera, il Garnier del XIX secolo conserva la fama di essere il ritrovo del suo illustre fantasma. Il Teatro dell'Opera della Bastiglia, costruito alla fine degli anni '80, è nato da un'idea dell'ex presidente Francois Mitterand, che voleva creare un teatro dell'opera per il "popolo". Se avete intenzione di assistere a un'opera o a un altro evento musicale durante il vostro soggiorno a Parigi, assicuratevi di prenotare i biglietti con largo anticipo. Gli abbonamenti si esauriscono rapidamente. È il momento di consultare il sito dell'Opéra de Paris per il programma autunno/inverno e prenotare i posti.

Teatro dell'Opera Garnier

Metro: Opera.

Uno dei grandi eventi della stagione autunnale è il Gala di apertura. Quest'anno (18 settembre), il New York City Ballet e gli American Friends of the Paris Opera parteciperanno al Gala. Sebbene l'evento abbia già registrato il tutto esaurito, non si può mai sapere quando i biglietti dell'ultimo minuto possono arrivare. La cosa migliore da fare per i biglietti dell'ultimo minuto è presentarsi al teatro dell'opera circa mezz'ora prima dell'orario di apertura (con contanti in mano), ma fate attenzione alle truffe e giudicate con attenzione chi vende i biglietti!

Tenete presente che la biglietteria si è temporaneamente trasferita sul retro del Teatro dell'Opera a causa di recenti lavori di restauro. La troverete all'incrocio tra Rue Auber e Rue Scribe.

Anche se nulla può essere paragonato all'esperienza di assistere a un evento, si consiglia di visitare il Teatro dell'Opera Garnier. Costruito nello stile dell'epoca di Napoleone III, questo edificio incarna il lusso sfarzoso dell'epoca. I compositori ricevono la loro meritata adorazione e le statue di Carpeaux, La Danse, ad esempio, rappresentano la pura gioia, il piacere e l'abbandono che sembravano sfuggire ai frequentatori dell'opera del XIX secolo. Le muse abbondavano e le loro incarnazioni umane - le cortigiane dell'epoca - erano sempre un po' meno di questi modelli idilliaci. A quei tempi, le ballerine non avevano la fortuna di essere sponsorizzate dallo Stato e dipendevano da "mecenati" ammiratori per pagare l'affitto mensile. Ballerine glorificate? Fortunatamente, la determinazione della Francia a difendere il patrimonio e la cultura obbliga a spendere parte dei soldi delle tasse per mantenere le ballerine nutrite e alloggiate senza il sostegno di "mecenati".



Alcune delle caratteristiche imperdibili del Teatro dell'Opera Garnier sono il soffitto dipinto da Chagal e il lampadario di sei tonnellate. Quando, negli anni '60, il murale di Chagal sostituì un precedente dipinto sul soffitto, molti rimasero sconcertati da questa nuova aggiunta, in quanto incongrua con l'arredamento di Napoleone III. In realtà, il tocco leggero e arioso di Chagal si sposa bene con il senso di estrosità di Carpeaux e salva le colonne di marmo ornate e i ricchi velluti dall'incollare le ballerine al palcoscenico. Infatti, anche se il teatro dell'opera è stato creato originariamente per l'opera, negli ultimi anni il balletto ha assunto un ruolo di primo piano.

Prima ancora di mettere piede nell'auditorium principale, si sa di essere arrivati in un luogo privilegiato, non appena si vede la scalinata di marmo che conduce i possessori di biglietti ai loro posti. Per una sera, tutti coloro che arrivano hanno un ingresso da re o da regina. Forse Mitterand si è opposto a questa ostentazione, ma ad alcuni di noi "popolo" non dispiace essere coccolati in questo modo.

Da non perdere anche la sala di ricevimento dell'intervallo, dove gli avventori erano soliti incontrare i loro protetti per un sorso di champagne durante l'entre-acte. Come a Versailles, anche a Garnier si ricorre al "trompe-oeil" o alle illusioni ottiche per ingannare l'occhio e fargli trovare uno spazio che in realtà non esiste. Tuttavia, Garnier utilizza gli specchi per creare questa illusione, dove i lampadari si ripetono decine di volte nel riflesso. Arrivando in cima alla scalinata, si può ammirare una moltitudine di cherubini tra le ricche modanature. Alcuni potrebbero giudicare gli interni al limite dello sgargiante e dell'autoindulgente. Non più di una stravaganza hollywoodiana. Forse Garnier è stato solo un precursore di un'epoca di autoindulgenza.

PALAIS GARNIER - OPERA NAZIONALE DI PARIGI
Place de l'Opéra.
75009.
Metro: Opera.
Visite giornaliere: dalle 10.00 alle 16.30 (tranne nei giorni in cui è previsto un evento speciale e dalle 10.00 alle 13.00 nei giorni in cui è previsto uno spettacolo matinée). Prezzo intero € 8. Prezzo ridotto € 4. Il prezzo ridotto si applica ai minori di 19 anni, agli studenti, ai pensionati e ai disoccupati.

Visita guidata:
Tel. 0825 05 44 05 (0,15€/mn).

Teatro dell'Opera della Bastiglia

L'"opera del popolo". Progettato dall'uruguaiano-canadese Carlos Ott, questo teatro d'opera contemporaneo da 2.723 posti è l'antitesi dell'Opera Garnier. Laddove il Garnier è ornato, il teatro dell'opera della Bastiglia è elegante e sobrio. La sua facciata in vetro riflettente ha un aspetto decisamente grigio e nero. In altre parole, riflette ciò che la maggior parte dei parigini indossa ogni giorno per andare al lavoro. In questo senso, è decisamente "l'opera del popolo".

Come per il Teatro dell'Opera Garnier, sono disponibili tour giornalieri per visitare le aree del backstage e i sotterranei (che comprendono la maggior parte dell'edificio). Fu costruito in occasione del 200° anniversario della presa della Bastiglia. Situato proprio di fronte al sito della Bastiglia smantellata, il Teatro dell'Opera della Bastiglia è il punto di riferimento per la comunità artistica circostante. Sebbene io abbia assistito a un solo concerto in questo teatro dell'opera, i suoi spettatori hanno il vantaggio che tutti i 2.723 posti a sedere hanno una vista senza ostacoli sul palco. L'aspetto negativo di questa sede (secondo Wikipedia) è che l'acustica non è delle migliori, rispetto ad altri teatri d'opera di alto livello. Non sono stati fatti nomi, ma la domanda che si pone è: l'acustica è migliore o peggiore di quella del teatro dell'opera originale? Non sono un'esperta di acustica, quindi lascio che a questa domanda risponda un esperto in materia.

Per quanto riguarda la domanda se l'Opera della Bastiglia sia più "accessibile" alla gente rispetto al Garnier, non ho notato che i biglietti d'ingresso siano meno cari. Tuttavia, lo scorso Giorno della Bastiglia è stato offerto un balletto gratuito.

Opera della Bastiglia
Metro: Bastille.
Solo visite guidate: 10.00, 13.00, 17.30 e su appuntamento.
Informazioni e prenotazioni: 00 33836697868 (2,23 al minuto).
Chiuso anche durante le prove del mattino e in occasione di eventi speciali.
Solo visite guidate: 10.00, 13.00, 17.30 e su appuntamento.
Lunedì - sabato.

Visita guidata:
Telefonare all'Opéra Bastille per conoscere gli orari delle visite. Biglietti in vendita 30 minuti prima della visita.
Tariffa ridotta per bambini sotto i 16 anni, studenti, pensionati, disoccupati.

Altri articoli del sito correlati, in special modo della sezione Visitare Parigi:

Château du Grand Bos
Biennale des Antiquaires
Eventi e festival annuali nella città di Brasov
Mangiare a Nizza con budget limitato
Festival estivi in Provenza


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti