Parigi

Parigi.com

Ristoranti di Parigi a tarda notte: Le Quinze


Descritto come un ristorante "neo-tradizionale", Le Quinze trascende la categorizzazione "Branché", cioè "alla moda" senza l'atteggiamento, molto democratico, la clientela spazia dalla super chic, alla super bella, all'adorabile coppia della Savoia che entra per una degustazione di vini al bicchiere.



Forse ricorderete anche che il "plus beau mec du quartier" di Rue Daguere fa il barista. Fermatevi e salutate Luther.

Ma ancora più importante, questo è il ristorante/bar per chi cerca un posto dove appendere il cappello, fino alle 2 di notte (tutti i giorni tranne il lunedì). Non tutti i quartieri semi-residenziali offrono ristoranti fino a tarda notte. Il quartiere di Rue Daguerre, nel 14° arrondissement di Parigi, è solo una strada di mercato, una parte della quale è bloccata al traffico pedonale nei giorni di mercato. Di notte, ci sono diversi ristoranti con un'atmosfera simile (come il Plan B citato in un post precedente). Forse perché Rue Daguerre non è frequentata dai turisti la sera, ha mantenuto questa caratteristica.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio L'amore che torna, nella seguente frase:

"Pranzai all'albergo; la sera volli uscire in cerca del Capuano, ma il mio cuore talmente si strinse non appena fui nella strada, che tornai sùbito indietro, mi chiusi nella camera e scrissi ad Elena", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.


Valutazione sull'ambiente

Le Quinze ha superato uno dei test più sorprendenti: La valutazione dell'ambiente di Christopher.

Spesso si ha una totale repulsione per le tendenze. Un esempio su tutti. Diverse stagioni fa era nell'aria l'idea di provare un nuovo "caffè di design" a St. Germain-des-Pres. Nonostante si fosse seduti in una "banquette" di prima scelta e nonostante il servizio attento, ci si dimenò per tutto il pasto. Non sono state apprezzate le scritte minuscole dei menu (più piccoli sono i caratteri dei menu parigini, più alto è il prezzo). Non si è rimasti colpiti nemmeno dall'aspetto "rilassato" del personale di servizio. Non sono piaciuti i prezzi elevati del caffè alla moda per i vini italiani (alcuni dei quali si possono trovare al Monoprix per molto meno). Perché pagare un prezzo elevato per un vino mediocre solo per il "privilegio" di scaldare le sedie in un'impresa che fa soldi?

Non è questo il caso di Le Quinze. Qui è possibile provare alcuni dei "vini delle star", ovvero i vini di Gerard Depardieu e Francis Ford Coppola, o un robusto Cote de Rhone a 4 euro al bicchiere. Includere i vini stranieri nel menu è stata una mossa piuttosto coraggiosa, ho pensato (per non parlare dell'hamburger della casa, con o senza bacon).



"È stata un'idea di mio figlio", ha spiegato il proprietario Jean Louis Cavalon.

Ogni sera è possibile provare il menu da 25 euro che comprende un antipasto, un piatto principale e un dessert. Aggiungendo un bicchiere di vino da quattro euro, potrete godervi una serata a Parigi per due persone a 58 euro. Non c'è bisogno di affrettare il pasto in un ristorante che rimane aperto fino alle 2 del mattino. Il posto perfetto per l'insonnia indotta dal jet-lag? Assolutamente sì. Il personale di servizio è ansioso di praticare il proprio inglese con voi.

Come vestirsi per la cena

Se decidete di cenare a Le Quinze, l'atteggiamento del menu è "tradizionale rilassato". Questo è un luogo ideale per osservare la moda parigina rilassata al suo meglio: senza pretese e assolutamente cool. Lasciate le scarpe da corsa in albergo e indossate quel delizioso "debardeur" di pizzo e i jeans che avete preso in giornata.

A proposito, il menu, che ha superato a pieni voti il "test dell'ambiente" di Christopher, è scritto in caratteri GRANDI in grassetto nero. Le specialità del giorno sono scritte su una lavagna. Le specialità di ieri sera comprendevano un antipasto di "foie gras de canard", una zuppa di purea di lenticchie rosse e un piatto principale di maiale in agrodolce con prugne. Catherine Ter-Sarkissian ammette che il piatto di maiale caramellato è stata la sua piccola digressione dai piatti più tradizionali - ed è stato un successo.

Questa volta abbiamo saltato il dessert, ma il tè alla menta era "al top". Non vedo l'ora di tornare a Le Quinze.

Ciò che ci fa sentire a casa è la calorosa accoglienza del proprietario Jean-Louis Cavalon. Gli piace mescolare. Allo stesso modo, il barista Luther mantiene l'ambiente chaleureuse e di tanto in tanto aggiunge qualche parola di inglese per far sentire i visitatori anglofoni i benvenuti.

L'arredamento comprende poltrone da cinema nell'area bar/lounge, chitarre e un trenino. Eclettico. Divertente. La folla è un buon mix di gruppi di età diverse. Il pubblico della cena è sembrato "intelligente"!

Super cool, super 'sympa'! Se cercate un posto nel quartiere per fare tardi, questo è il posto giusto!

Le Quinze
15 Rue Roger (all'incrocio con Rue Daguerre).
Metro: Denfert Rochereau o Gaite.
Aperto dalle 15.00 alle 2.00 da martedì a domenica.
Chiuso il lunedì.
Tel. 01 43 22 77 52.
Si consiglia la prenotazione per le serate di venerdì/sabato.

Altri articoli del sito correlati, in special modo della sezione Visitare Parigi:

Cosa fare per Capodanno a Parigi
I migliori hotel a tre stelle di Oradea
Offerte Hotel Parigi 2015
Come arrivare al Parc Astérix
Saint-Raphaël


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti