Parigi

Parigi.com

Bellezze al bagno (Les Baigneuses) di Gustave Courbet


Les Baigneuses è stato esposto al Jewish Museum of Art and History. Il voluttuoso dipinto faceva parte di una brillante mostra temporanea intitolata "A chi appartengono questi dipinti?".



Più che una collezione di artisti famosi, da Manet ai maestri olandesi, vi è anche un affascinante puzzle che cerca di mettere insieme la provenienza e le storie passate di migliaia di dipinti rubati dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale o venduti dai loro proprietari in vendite forzate o in difficoltà.

Ciò che ho appreso partecipando a questa mostra è che, dei 60.000 oggetti e opere d'arte acquisiti dalla CRA (Commissione per il Recupero Artistico) tra il 1944 e il 1945, 45.000 opere su 60.000 sono state restituite ai legittimi proprietari! Una donna a cui va riconosciuto un grande merito per il suo ruolo nella restituzione è Rose Valland. In qualità di curatrice del museo Jeu de Paume (dove erano conservati molti dei dipinti prima di essere trasferiti in Germania), la Valland si assunse grandi rischi nel tenere traccia delle opere d'arte saccheggiate.



Un'altra grande svolta è stata la caduta del muro di Berlino, che ha aperto il settore della Germania precedentemente controllato dai sovietici e ha permesso l'emergere di un numero ancora maggiore di opere. Tra queste, 28 dipinti come "Neve e tramonto" di Claude Monet (esposto alla mostra), due Corot e un Gauguin, che sono stati restituiti alle famiglie dei proprietari.

La mostra comprende anche un video che spiega alcune delle complessità del tentativo di restituire i dipinti ai legittimi proprietari, soprattutto quando alcune opere sono finite in donazione a importanti musei.
Durante le conversazioni con i curatori dei musei, è stato sottolineato come l'atteggiamento stia iniziando a evolversi per garantire che i legittimi proprietari ricevano queste opere. Anche solo pochi anni prima, il dialogo tra i musei e coloro che cercano il loro patrimonio di famiglia aveva ricevuto orecchie meno comprensive.

Questo ci porta alle Baigneuses. Nessuno sa esattamente come questo quadro di Courbet sia finito in possesso dei Ribbentrops. È vostro? Nel frattempo, Les Baigneuses ha trovato una sede temporanea al Museo d'Orsay.

Museo d'arte e storia ebraica
Chiuso il sabato.
71, Rue du Temple, 3eme arrondissement.
Tel 01 53 01 86 53.
Metro: Hotel de Ville, Rambuteau presso il Museo d'Arte e Storia Ebraica.


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti