Parigi

Parigi.com

Tariffe aeree con pacchetti per voli per Parigi


Niente suona così poco accattivante come i "viaggi tutto compreso", ma guardando i prezzi attuali dei biglietti aerei di andata e ritorno per Parigi, trovare un'ottima offerta di pacchetti potrebbe sembrare un regalo piovuto dal cielo.



Se anche voi siete frustrati come me dalle tariffe aeree "esca e scambio", allora potreste essere sorpresi di vedere che alcune delle offerte speciali di pacchetti per Parigi proposte, ad esempio, da Air France sembrano un po' più semplici di alcune delle loro tariffe aeree, come ad esempio di quelle "one-way" a partire da circa 500 euro. Perché le compagnie aeree si preoccupano di proporre tariffe di sola andata?

D'altra parte, il pacchetto di sei giorni di Air France, che comprende tre giorni a Parigi, un'auto a noleggio e tre giorni in un castello, sembra allettante, soprattutto se si ha a disposizione una buona scelta di hotel, tra cui l'Hotel Regina. Questi pacchetti partono da circa 1.500 euro a persona per i sei giorni, comprensivi di biglietto aereo, hotel e noleggio auto.

Inutile dire che se si opta per l'Hotel Regina (un albergo a quattro stelle) il pacchetto costerà di più. Inoltre, il costo del pacchetto aumenta in funzione dell'aeroporto di partenza, ma tutti questi prezzi sono molto più vantaggiosi rispetto all'acquisto di un biglietto di andata e ritorno senza hotel, senza auto a noleggio e senza castello.

L'offerta di Air France prevede date non solo per l'estate, ma anche fino a ottobre, quindi vale la pena di controllare. Ho anche notato che il castello menzionato nel pacchetto Hotel Regina si trova nelle vicinanze di Chartres. Dopo Notre Dame, la cattedrale di Chartres è una delle più importanti da visitare per chi si reca in Francia per la prima volta. Le sue vetrate blu sono uniche: il processo di creazione del "blu di Chartres" è parte del mistero della cattedrale.

Se volete dedicare l'intero soggiorno a Parigi, Air France propone un altro pacchetto per sei giorni solo a Parigi. Senza il noleggio dell'auto e il soggiorno nel castello, questi pacchetti hanno prezzi ancora più ragionevoli.



Un altro modo per compensare l'alto costo del biglietto aereo è quello di considerare alloggi alternativi. Anche se a Parigi non ci sono molti ostelli, ci sono molti hotel a basso costo, senza stelle e a una stella, e appartamenti in affitto per brevi soggiorni.

Soggiornare in un appartamento o in un ostello non solo è più economico rispetto a soggiornare negli hotel tradizionali, ma è molto più probabile che contribuisca a far cogliere il sapore della vita quotidiana di Parigi.

Il mio suggerimento è di fare il conto dei costi delle tariffe aeree più economiche più una prenotazione di un ostello o di un appartamento e di fare un confronto con i pacchetti delle compagnie aeree per vedere quale prezzo e quale tipo di alloggio sia più adatto.

Piper-Heidsieck


Dalla fusione delle due case, nel 1988, all'interno del Gruppo Rémy Cointreau, i vini Charles Heidsieck e Piper-Heidsieck beneficiano dello stesso know-how. Il team enologico seleziona le uve, i mosti vengono vinificati varietà per varietà, annata per annata. La cantina utilizza le tecnologie più avanzate per garantire un'affidabilità ottimale. È al momento delle prime degustazioni che si prendono le decisioni: i vini chiari vengono attribuiti a Piper-Heidsieck o a Charles Heidsieck in base alle loro caratteristiche. Si tratta di un compito estremamente preciso, poiché i due stili sono quasi opposti l'uno all'altro. Anne-Charlotte Amory, presidente delle due case, sta portando una ventata di novità per imporre ciascuna di esse come merita.

Piper-Heidsieck: lo stile "Piper" gioca sulla freschezza, sulla vivacità, sul fruttato. I vini sono sorridenti, primaverili e i consumatori si dicono piacevolmente sorpresi quando non li conoscono. Questa vivacità è data dagli aromi di agrumi e pomacee. Se fossero profumi, la definizione sarebbe: floreale-fruttato-fresco. I vini hanno sia fascino che struttura, precisione, suono giusto.

Piper-Heidsieck è particolarmente attento alla qualità delle uve e alla loro varietà. La Maison collabora con quasi duecento viticoltori, distribuiti in tutta la regione della Champagne. Alcuni forniscono la Maison da diverse generazioni. L'assemblaggio della Cuvée Brut è composto da circa cinquanta annate, non ammette note false perché tutto deve convergere verso questa sensazione di semplicità e piacere. La struttura è data da Pinots Noirs della Montagne de Reims e della Côte des Bars. Gli Chardonnay della Côte des Blancs e del Sézannais apportano sfumature floreali che sviluppano una sensazione di eccezionale freschezza. I Pinot meunier della Valle della Marna e del Massiccio di Saint-Thierry conferiscono fruttuosità e freschezza.

Régis Camus, il maestro di cantina, e il suo team, non sono enologi "da laboratorio": si trovano spesso nei vigneti, attenti ed esigenti. Seguono l'evoluzione della pianta durante tutto l'anno, fino alla vendemmia. Selezionano le uve che hanno raggiunto il livello di maturazione ottimale, dalle parcelle che giudicano migliori e da un gran numero di annate diverse, per poter comporre un blend originale e ricco di sfumature.  Continua... Piper-Heidsieck


Altri interessanti articoli del sito correlati:

Cultura e romanticismo a Parigi
Parcheggi a Parigi
Consigli per visitare Parigi con un budget ridotto
Risparmiare con le compagnie aeree economiche per Parigi
Come raggiungere Versailles da Parigi
Noleggiare un'auto a Parigi o meglio a Versailles
Noleggiare un'auto per un lungo soggiorno
Catherine Bellier e Luigi XIV


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti