Parigi

Parigi.com

3 giorni a Parigi: cosa non perdere


Dopo aver vissuto a Parigi e aver visitato la Ville Lumière innumerevoli volte, mi sembra di aver scoperto solo una piccola parte di ciò che questa favolosa città ha da offrire. È proprio per questo che mi si spezza sempre il cuore quando qualcuno mi parla dei brevi 2-3 giorni che ha programmato per Parigi. In tutta onestà, credo che Parigi sia una città che si scopre meglio in 5 o più giorni, ma poiché capisco che i giorni di vacanza limitati e gli itinerari affollati non consentono di avere tutto questo tempo, ho deciso di provare a proporvi un itinerario ideale di Parigi di 3 giorni.



Sebbene Parigi abbia certamente molte attrazioni famose che meritano di essere visitate (la Torre Eiffel, Notre Dame, l'Arco di Trionfo), ci sono anche molti luoghi noti che personalmente ritengo possano e debbano essere saltati a favore di un po' più di tempo per sorseggiare caffè sui marciapiedi, godersi lunghi pranzi con molto vino e assorbire la gioia di vivere parigina.

Cose che probabilmente si possono saltare

1. Il Louvre

Sebbene molte persone che vengono a Parigi pensino che il Louvre sia una tappa obbligata per poter scattare la foto obbligatoria della Monna Lisa, in realtà consiglio di saltare completamente questo museo durante un breve viaggio. Non che io non sia un'amante del Louvre (ho frequentato un corso di storia dell'arte che si riuniva nel museo ogni settimana e che ho adorato), è solo che non c'è modo di rendere giustizia al museo (per non dire di goderselo) in poche ore, stipate tra altre attività.

Invece di cercare di attraversare le folle di turisti davanti alla deludente e piccola Monna Lisa o al grande David, sarebbe meglio dare un'occhiata all'amata e odiata piramide di I.M. Pei e poi passare le ore successive a fare shopping, a prendere un caffè, a fare un giro alle Tuileries o a visitare un'altra attrazione di Parigi.

2. Andare in cima all'Arco di Trionfo

Sebbene la cima dell'iconico monumento alla fine degli Champs Elysees offra un'incredibile vista di Parigi, probabilmente non vale la pena di spendere soldi, file e tempo per arrivare in cima a visitarlo se il tempo a disposizione a Parigi è limitato. Per avere una vista fantastica della città, recatevi invece in cima alla Torre Eiffel e salite i gradini del Monmatre.

3. Catacombe

Anche se le macabre catacombe di Parigi non sono una perdita di tempo, stare sottoterra a guardare le ossa non è certo il modo in cui vorrei trascorrere i pochi e preziosi giorni nella città più bella del mondo. Non solo i tunnel sono piuttosto sovraffollati durante i mesi di punta dei viaggi estivi, ma c'è così tanto da vedere in superficie che non vale la pena perdere tempo sotto terra.

Cose da non perdere

1. La Torre Eiffel

Sì, è turistica, ma nessun viaggio a Parigi è completo senza una gita in cima alla Torre Eiffel. Anche se non è certo una cosa da fare più di una volta, vedere la Torre Eiffel da vicino vi sorprenderà. Dal vivo la torre è molto più grande di quanto avessi mai immaginato e la gita in cima vale la pena. Non solo potrete godere di una favolosa vista parigina, ma potrete anche ammirare i vari livelli dell'iconica struttura. Inoltre, dovrete fare la foto obbligatoria di "me davanti alla Torre Eiffel".

2. Sacro Cuore



La bianca basilica romanica arroccata su una collina che domina Parigi non è solo uno dei miei monumenti preferiti della città, ma si trova anche in uno dei miei quartieri preferiti. Situato al di sopra delle strette strade di Montmatre, il Sacro Cuore presenta un'architettura imponente e una fantastica vista sulla città sottostante.

3. Notre Dame

Un'altra attrazione che non è certo fuori dai sentieri battuti, Notre Dame merita di essere visitata durante il vostro viaggio a Parigi. La cattedrale non solo è situata al centro della città (ed è quindi facile da raggiungere e vicina a molte altre attrazioni), ma presenta anche un'impressionante architettura gotica e incredibili vetrate che sicuramente lasceranno a bocca aperta i più.

Anche se non sarete certamente soli tra le folle di turisti che vengono a vedere la cattedrale, vale la pena di combattere la folla per dare un'occhiata all'interno. Se avete del tempo in più a Parigi, potete anche assistere a una messa domenicale.

4. Fare un giro in barca sulla Senna

Sì, è turistico, ma fare un giro in battello lungo la Senna può essere un ottimo modo per visitare la città in poco tempo. Oltre a essere un piacevole e panoramico giro lungo il fiume, questi tour in battello della Senna sono anche un ottimo modo per orientarsi nella città, per vedere rapidamente molti dei principali monumenti e ponti e per decidere quali sono i luoghi e le cose da visitare più da vicino.

Ci sono molte compagnie di navigazione che effettuano tour della Senna, il che rende facile scendere sul fiume vicino alla Torre Eiffel e prendere una barca. Anche le crociere notturne possono essere particolarmente scenografiche e romantiche, anche se una crociera diurna probabilmente vi permetterà di vedere di più.

5. Museo d'Orsay

Ok, mi rendo conto che non tutti sono amanti dei musei o dei dipinti impressionisti, ma il Museo d'Orsay è sicuramente nella mia lista dei luoghi preferiti di Parigi. Se vi piacciono le opere di Monet, Manet, Degas, Rodin, Gauguin e di molti altri famosi dipinti impressionisti, allora fareste molto meglio a saltare il Louvre e a dirigervi direttamente all'Orsay. Anche il Museo d'Orsay è ospitato in un'antica stazione ferroviaria ed è assolutamente spettacolare e interessante anche senza il magazzino di dipinti di fama mondiale. Assicuratevi di arrivare presto, perché le file per questo famoso museo si allungano fin dalle prime ore del giorno.

6. Prendete un drink nel Quartiere Latino e visitate i Giardini del Lussemburgo

Poiché ogni giornata di visite turistiche deve includere qualche momento di pausa, i giardini del Lussemburgo sono un luogo ideale per sedersi, ammirare il paesaggio e guardare la gente. Sulla strada per i giardini si può passeggiare accanto al Pantheon. I giardini del Lussemburgo sono comunque bellissimi e si può tranquillamente passare qualche ora a guardare i bambini che fanno galleggiare le barche nelle fontane.

Il Quartiere Latino non solo è stato il luogo in cui ho trascorso la maggior parte del tempo come studente alla Sorbona, ma è anche uno dei miei quartieri preferiti di Parigi. Ricco di ottimi piatti economici (leggi i piatti economici a Parigi) e di favolosi caffè, negozi e altro ancora. Un quartiere vivace, vibrante, dinamico e bellissimo, nessun viaggio a Parigi sarebbe completo senza una sosta in questo endroit di Parigi. Rue Mouffetard è una strada particolarmente adatta per trovare un bar dove rilassarsi per qualche ora.

7. Arco di Trionfo/Campi Elisi

Anche se non fate altro che fare una breve passeggiata lungo gli Champs Elysees e scattare qualche foto all'Arco di Trionfo, è sicuramente una tappa che vale la pena fare anche durante un breve viaggio a Parigi. Anche se troppo fotografato, rimarrete comunque colpiti dall'ampio viale, anche se pieno di ristoranti e negozi turistici e troppo cari. Detto questo, gli Champs Elysees sono stati anche uno dei miei posti preferiti per uscire quando vivevo a Parigi e questo viale si anima di notte con i parigini che si affollano nei bar (leggete il mio post sulla Vita notturna a Parigi).


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti