Parigi

Parigi.com

La Defense Jazz Festival


Tempo fa Herbie Hancock si è esibito al La Defense Jazz Festival insieme a Lionel Loueke, Chris Potter, Dave Holland e Vinnie Colaiuta. I Pura Fe hanno creato l'atmosfera all'inizio della serata e Herbie Hancock è salito sul palco alle 20.00. È stato uno dei concerti più tranquilli a cui abbia mai assistito.



Io posso solo parlare con il cuore (essendo un analfabeta del jazz), ma vi dirò questo: per tutta la vita ho sentito parlare di Herbie Hancock, ma non ho mai assistito a un concerto di Herbie Hancock o ascoltato uno dei suoi album.

Il La Defense Jazz Festival è stato paragonabile alla morte e al paradiso (come immagino possa essere il paradiso). Tutti questi suoni squisiti si innalzavano nel cielo, andando alla deriva intorno e sopra l'ambiente surreale del paesaggio di La Defense: grattacieli e sculture cilindriche, fontane multicolori in cui i bambini sguazzavano allegramente.

La Defense (che tecnicamente è fuori dalla città di Parigi) è facilmente raggiungibile con la linea 1 della metropolitana fino a La Defense. Vale la pena visitarla anche quando non c'è un concerto, solo per vedere l'insolito contrasto tra la vecchia Parigi in stile Haussmann e la nuova periferia parigina del 20°-21° secolo.

Tra non molti anni, il nuovo grattacielo di Jean Nouvel “The Signal” sarà l'ultima aggiunta di La Defense a una serie di grattacieli già sorprendente. Questo è stato lo scenario del Festival Jazz de La Defense. Uno degli organizzatori ha dichiarato che ci sono voluti tre anni per trovare le date in cui Herbie Hancock avrebbe potuto partecipare. Ne è valsa la pena!

L'ultimo “festival musicale gratuito” lontano a cui ho partecipato è stato un “Moon Rock Festival” a Rochester, New York. Al giorno d'oggi un festival musicale gratuito con grandi artisti come Herbie Hancock può essere raro come trovare una roccia lunare.

Forse ciò che sorprende di più è la scarsità di commenti su questo evento straordinario. Grandi talenti riuniti per creare grande musica senza una causa particolare, se non quella di portare gioia a chi vi partecipa.



La scena jazzistica parigina offre diversi luoghi per concerti gratuiti. Durante l'estate, i parchi di Parigi offrono concerti jazz gratuiti. Se siete in città, assicuratevi di ascoltare Jazz Box ogni sabato sera sulla stazione radio Alligre FM per gli aggiornamenti.

Benvenuti a Parigi: come non perdersi nella Ville Lumière


Il terzo giorno di maggio qui a Parigi il sole splende luminoso e ovunque io guardi, i visitatori studiano le loro mappe. Se vi siete persi, non sentitevi in colpa o in difficoltà. Tutti si perdono a Parigi, anche i parigini. Ho un consiglio: andate in un'edicola, un chiosco o una libreria come la FNAC, e comprate una copia del Plan de Paris (par Arrondissement et Communes de Banlieue).

Il Plan de Paris è migliore della maggior parte delle mappe (di solito ne ricevete una gratuita in albergo o quando noleggiate un'auto, ma non ha tutti i dettagli del Plan de Paris). È un libro che potete portare a casa e portare con voi ogni volta che tornate a Parigi. Io ho ancora una vecchia copia addirittura degli anni '70 che sembra essere stata comprata ieri.

Il Plan de Paris può essere acquistato alla FNAC per soli 7,32 euro, un vero affare se si considera quante volte vi eviterà di perdervi nel corso dei decenni (sempre alla FNAC potrete anche acquistare i biglietti per il museo del Louvre presso il chiosco dei biglietti).

Soprattutto, non vergognatevi di perdervi e non lasciate che questo vi impedisca di esplorare. Una volta una coppia australiana mi ha inviato una foto dall'Australia. Sono stato molto felice di poterli aiutare a trovare quello che stavano cercando: il Museo del Louvre. Dopo averli salutati prima che attraversassero Rue du Rivoli per dirigersi verso i Giardini delle Tuileries (Jardin des Tuileries) e il Carrousel du Louvre, ho continuato a perdermi. Questo perché avevo lasciato il mio Plan de Paris a casa.

Altri consigli per non perdersi a Parigi:

In metropolitana

Un segno utile da ricordare quando si utilizza la Métro, metropolitana di Parigi, è "sortie". Significa "uscita".  Continua... Benvenuti a Parigi: come non perdersi nella Ville Lumière


Altri interessanti articoli del sito correlati:

Parigi nascosta: attrazioni poco note del centro
Cosa mangiare a Parigi in autunno: champignons
Vita notturna a Parigi per tutta la famiglia
Cimitero monumentale di Pere Lachaise per famosi e non
I luoghi di visita da non perdere a Parigi
I migliori caffè di Parigi
Shopping a Parigi spendendo poco
Cultura e romanticismo a Parigi


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti