Parigi

Parigi.com

La Torre Eiffel a Parigi


Nata come struttura per commemorare la Rivoluzione francese, chi avrebbe potuto immaginare che 100 anni dopo la Torre Eiffel sarebbe diventata il simbolo stesso di Parigi?



Ma, a giudicare dai sei milioni di visitatori annuali e dai milioni di fotografie, è proprio quello che è diventata. Ad oggi la torre ha ricevuto oltre 200 milioni di visitatori dal suo completamento nel 1889.

Per due anni, trecento operai hanno unito oltre 18.000 pezzi di ferro strutturale per formare i tre livelli della torre. Questi livelli ospitano attualmente oltre 1.500 gradini. Il numero è variato nel corso degli anni con le diverse ristrutturazioni. Ma il visitatore può essere grato di non dover scalare i 300 metri della torre, grazie ai numerosi ascensori. La parte superiore sostiene una guglia di 24 metri.

Di gran lunga la struttura più alta di Parigi, la punta può piegarsi rispetto alla verticale di ben 18 cm a causa dell'espansione delle sue 7.300 tonnellate di ferro. Il riscaldamento del sole riscalda un lato più dell'altro.

Questo è tanto più notevole in quanto il taglio del vento è di solito il problema principale delle strutture alte. Ma l'ingegneria è così ben studiata che i venti più forti non causano più di cinque centimetri di deformazione.

Ogni sette anni l'intera struttura viene riverniciata (utilizzando 50 tonnellate di vernice) per prevenire la ruggine. I visitatori possono votare il prossimo colore da utilizzare per mezzo di un computer alloggiato nella torre.



Tra le tante statistiche degne di nota sulla torre c'è la sua storia di struttura più alta del mondo fino a quando non è stata superata dal Chrysler Building nel 1930. Un regno piuttosto lungo, se si considera che ci sono state numerose petizioni per abbatterla da parte di alcuni che la consideravano brutta e invadente.

Forse ci sarebbe riuscita se non fosse stata utilizzata come antenna per la telegrafia, tecnologia allora all'avanguardia. Più che decorativa, la torre è stata utilizzata come parte di un sistema di comunicazione quasi fin dall'inizio. Nel 1909 fu costruito un centro radiofonico sotterraneo permanente e dal 1957 è stata utilizzata come torre di trasmissione per la radio FM e la televisione.

La torre ha anche partecipato a ricerche scientifiche. Nel 1910, Wulf la utilizzò per effettuare le misurazioni che portarono alla scoperta dei raggi cosmici.

Ma, come è tipico della Gallia, l'uso pratico si affianca a quello estetico. La torre ospita due ristoranti: Altitude 95 al primo livello e il Jules Verne al secondo. Quest'ultimo ha ottenuto una stella nella Guida Michelin ed è accessibile tramite un ascensore privato.

Oltre a comparire in milioni di fotografie e migliaia di spot televisivi, è stata utilizzata più direttamente come veicolo pubblicitario. Dal 1925 al 1934 la torre ha sostenuto i cartelloni pubblicitari della casa automobilistica Citroen.

Ma il turista non ha bisogno di pubblicità per motivare una visita. La vista che si gode dalla piattaforma di osservazione, soprattutto al tramonto, supera qualsiasi aspettativa suscitata dalla pubblicità. Tutta Parigi scintilla sotto di noi, mentre la città si illumina sia con l'arrivo delle luci elettriche sia con l'affievolirsi del sole.

Per visitare la torre, prendere la metropolitana fino alla stazione Trocadero. Poi, a piedi, dal Palais de Chaillot fino alla Senna.


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti