Parigi

Parigi.com

Visita alla chiesa di Saint-Sulpice


Ci sono così tante chiese a Parigi, molte delle quali meritano una visita anche se non si è parrocchiani, che è facile trascurare quelle che non si chiamano Notre Dame. Ma grazie al famoso romanzo di Dan Brown, "Il Codice Da Vinci", almeno un'altra chiesa parigina è sulla lista delle cose da vedere per molti visitatori: Saint-Sulpice.



La chiesa di Saint-Sulpice, o Église Saint-Sulpice come viene chiamata in francese, è in realtà la seconda chiesa più grande di tutta Parigi (subito dopo la famosa Notre Dame). Si trova nel 6° arrondissement di Parigi, nel quartiere di Lussemburgo, e risale alla metà del XVII secolo. Gli amanti dell'arte noteranno che una delle ultime opere di Eugene Delacroix si trova a Saint-Sulpice, vicino all'ingresso principale. Gli studenti di architettura si chiederanno perché le due torri della chiesa hanno altezze diverse e perché una di esse non è nemmeno terminata. Ma i due motivi più popolari per visitare Saint-Sulpice sono l'incredibile organo a canne della chiesa e la visita a una delle ambientazioni de "Il Codice Da Vinci".

La maggior parte dei Tour del Codice Da Vinci a Parigi include la chiesa di Saint-Sulpice nel proprio itinerario, quindi se vi iscrivete a uno di essi potrete fare una sosta nella chiesa con una guida. Se siete fan di Dan Brown e state facendo un tour fai-da-te, siete comunque invitati a visitare Saint-Sulpice: ci sono solo alcune cose che la chiesa vorrebbe farvi sapere. Nonostante quanto scritto da Brown, non esiste un'intercapedine sotto la linea sul pavimento della chiesa (che inoltre, contrariamente a quanto scritto nel libro, non segna il sito di un antico tempio pagano), quindi non andate a martellare sul pavimento cercando di trovarla da soli.



La famosa linea sul pavimento di Saint-Sulpice, che secondo Brown fa parte del Meridiano di Parigi (o "Linea della Rosa" nel romanzo), fu in realtà tracciata nel pavimento nel 1727 da un orologiaio e astronomo nel tentativo di "fissare la data della Pasqua". La linea conduce allo gnomone della chiesa, che è la parte verticale di una meridiana - questo gnomone è l'obelisco a cui Brown fa riferimento nel suo romanzo. Negli anni successivi alla pubblicazione del libro, sono state così tante le persone che si sono ritrovate a frugare e a battere il pavimento intorno all'obelisco, alla ricerca dell'intercapedine creata da Brown per il suo libro, che la chiesa ha finalmente affisso un cartello per aiutare le persone a separare la realtà dalla finzione.

L'altra famosa attrazione di St. Sulpice è il suo straordinario organo a canne. Considerato uno dei migliori al mondo, l'organo ha 6.500 canne, 102 battute e cinque tastiere stratificate. Fu installato nella chiesa nel 1862, in sostituzione dell'organo precedente, costruito nel 1781. L'insieme è alto più di 20 metri e anche chi non è appassionato di musica organistica rimane impressionato dalle dimensioni e dalla grandezza dell'organo di Saint-Sulpice. Per coloro che sono interessati alla musica d'organo, è possibile programmare la visita alla chiesa in modo da ascoltare uno dei concerti d'organo gratuiti che si tengono ogni domenica dopo l'uscita della messa delle 10:00.

Ubicazione: Place Saint-Sulpice, 2, rue Palatine, 75006 Parigi.
Come arrivare: Fermata della metropolitana Saint-Sulpice; gli autobus 58, 63, 70, 86, 87, 89 e 95 fermano vicino alla chiesa.
Ingresso: Gratuito.
Orari: Tutti i giorni, dalle 7:30 alle 19:30.
Servizi: Lunedì-venerdì, ore 7:00 (2, rue Garancière), 9:00, 12:05 e 18:45; sabato, ore 7:00 (2, rue Garancière), 9:00, 12:05 e 18:45 (cripta del Rosaire, ingresso rue Palatine); domenica, ore 7:00 (2, rue Garancière), 9:00 (cappella Vierge), 10:30, 12:05 e 18:45.
Ulteriori informazioni: se parlate francese, la chiesa rimanda anche a una pagina su "Il Codice Da Vinci".


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti