Parigi

Parigi.com

Libri da leggere prima di un viaggio a Parigi


Ho pensato che sarebbe stato bello pubblicare una lista di letture consigliate per Parigi, per i viaggiatori che vogliono immergersi nella città prima dell'arrivo o per i francofili che non possono essere nella Ville Lumière in questo momento. Ho pensato ad alcuni libri che avrei incluso in questa lista, e poi mi è venuto in mente di chiedere ai saggi viaggiatori che conosco i loro libri preferiti su Parigi.



Ho ricevuto ottimi suggerimenti, alcuni che mi aspettavo e altri che mi hanno completamente sorpreso. Qui di seguito ho raccolto i migliori consigli ricevuti, insieme ad alcuni dei miei. Le persone che hanno contribuito a questo post sono elencate in fondo.

Una festa mobile - Ernest Hemingway

Da Amazon: "Nella prefazione a Una festa mobile, Hemingway osserva con disinvoltura che 'se il lettore preferisce, questo libro può essere considerato come una finzione' - e, in effetti, fatto o finzione, non importa, perché il suo sottile memoriale della Parigi degli anni Venti è incantevole come qualsiasi cosa inventata ed è diventato materia di leggenda".
Questo libro era nella lista dei libri da leggere di molte persone che ho sentito.

I miserabili - Victor Hugo

Da Amazon: "In questa storia dei processi del contadino Jean Valjean - un uomo ingiustamente imprigionato, sconcertato dal destino e perseguitato dalla sua nemesi, il detective della polizia Javert-Hugo, magnificamente realizzato e ambiguamente malvagio - raggiunge quel tipo di rara risonanza immaginativa che permette a un'opera d'arte di trascendere il suo genere".
Non è un libro per lettori occasionali, perché la versione integrale (che, a quanto si dice, è di gran lunga superiore alla versione abbreviata) potrebbe richiedere un'eternità - ma è una storia indimenticabile. E poi, quando visiterete Parigi, potrete rendere omaggio alla tomba di Victor Hugo nel Pantheon!

La mia vita in Francia - Julia Child

Da Amazon: "In 'La mia vita in Francia', un'aggiunta coinvolgente e ricca di sfumature al corpus delle sue opere, la Child è stata assistita dal pronipote Alex Prud'homme, che ha permesso alla voce distintiva della Child di risuonare in tutto il libro. La stessa Child ha lavorato diligentemente al manoscritto durante l'ultimo anno della sua vita. Il risultato è un libro di memorie che fa rivivere la guida scherzosa e materna che ha fatto conoscere a tanti americani la gioia di pasti ineguagliabili, concepiti e preparati con slancio e ricca immaginazione".
È questa chicca di un recensore di Amazon che mi è sembrata particolarmente interessante per gli aspiranti viaggiatori: "Vi ricorderà la vostra luna di miele in Francia (anche se siete andati altrove) e vi ispirerà a tornarci".

Un anno nella Merde - Stephen Clarke

Da Amazon: "Prendete un inglese sicuro di sé e con un occhio di riguardo per le signore, gettatelo nel bel mezzo di Parigi con una tenue padronanza della lingua e avrete l'alter ego di Clarke, Paul West, che combina le gaffe di Bridget Jones con l'audacia di James Bond. Assunto per supervisionare la creazione di una catena francese di sale da tè britanniche, Clarke, alias West, trascorre nove mesi - l'equivalente di un anno commerciale francese - inciampando nella politica d'ufficio à la française. L'occhio acuto di Clarke per i dettagli e l'arguzia implacabile fanno sembrare surreali anche i compiti più quotidiani, dall'ordinare una tazza di caffè al prendere una pagnotta alla boulangerie". (E se vi piace questo libro di Clarke, assicuratevi di continuare la serie "Merde" con "In the Merde for Love" e "Merde Happens", oltre a "Talk to the Snail").
"narrativa divertente e spiritosa".

Da Parigi alla Luna - Adam Gopnik

Da Amazon: "Nel 1995 a Gopnik fu offerto il lussuoso incarico di scrivere i 'Paris Journals' per il New Yorker. Trascorse cinque anni a Parigi con la moglie, Martha, e il figlio, Luke, scrivendo dispacci ora raccolti qui insieme a voci di diario inedite. Autodefinitosi "saggista comico-sentimentale", Gopnik ha scelto come soggetto il romanticismo di Parigi nei suoi particolari. Gopnik si innamora senza riserve di quella che definisce la civiltà dei luoghi comuni di Parigi: i caffè, i negozietti, l'antica giostra nel parco e le piccole, intricate esperienze che si verificano in questi ambienti. Ma Parigi può anche essere una città difficile da amare, in particolare la sua cultura ufficiale pomposa e astratta con il suo universo parallelo di carta. La tensione tra questi due lati di Parigi e il generale rimuginare del paese sul declino del dominio francese di fronte alla globalizzazione (l'alta moda, la cucina e il sesso, così come l'economia, sono in deficit) costituiscono il sottotesto di questi saggi finemente elaborati e spiritosi".

Quell'Estate a Parigi - Morley Callaghan

Da Amazon: "'Quell'estate a Parigi', come memoir della Parigi degli anni '20, è un libro coinvolgente, anche se di portata più limitata, come 'Una festa mobile' di Hemingway. ... Gli aneddoti che racconta sono semplicemente meravigliosi e non posso raccomandare il libro abbastanza. Gli incontri di boxe con Hemingway, l'istrionismo da ubriaco di Fitzgerald, una strana serata con Joyce e un fonografo... è roba impagabile".

Madeline - Ludwig Bemelmans

Da Amazon: "Ambientato nella pittoresca Parigi, questo racconto del viaggio di una bambina coraggiosa all'ospedale è attraente oggi come lo era nel 1940. La combinazione di un'eroina vivace, di un'arte dal fascino senza tempo, di un umorismo allegro e di un testo ritmico fa di 'Madeline' un libro perennemente amato dai bambini di tutte le età".
È particolarmente indicato per chi ha intenzione di portare i bambini a Parigi, ma può interessare il bambino che c'è in ognuno di noi.

L'autobiografia di Alice B. Toklas - Gertrude Stein

Da Amazon: "Autobiografia di Gertrude Stein, scritta come se fosse l'autobiografia della sua compagna di una vita, Alice B. Toklas. Pubblicata nel 1933, l'opera contiene apparentemente il resoconto in prima persona della Toklas non della sua vita, ma di quella della Stein, scritto dal punto di vista della Toklas e ricco di sensibilità, osservazioni e manierismi della stessa. ... Il libro descrive la vita che Toklas e Stein conducono a Parigi, comprese le loro case con artisti, letterati e intellettuali come Pablo Picasso, Ernest Hemingway, Henri Matisse e Georges Braque".

Il filo del rasoio - W. Somerset Maugham

Da Amazon: "Il filo del rasoio" è un romanzo saggio e ben scritto sugli americani espatriati in Francia negli anni Venti e Trenta. I personaggi compiono scelte di vita diverse: uno è un ridicolo snob sociale, un altro contrae un matrimonio stabile ma senza amore, un altro ancora opta per il degrado e l'autodistruzione, e un altro cerca l'illuminazione in India. Ogni personaggio (e ogni percorso) è reso in modo vivido, rendendo questo libro indimenticabile".

Racconto di due città - Charles Dickens

Da Amazon: "Il periodo che va dal 1775 - lo scoppio della Rivoluzione americana - al 1789 - la presa della Bastiglia - è l'ambientazione turbolenta di questo romanzo poco caratteristico di Dickens. È il suo unico romanzo privo di comicità, è uno degli unici due non ambientati nell'Inghilterra del XIX secolo ed è anche insolito per la mancanza di un personaggio centrale primario. Londra e Parigi sono i veri protagonisti di questo racconto, proprio come la cattedrale era l'"eroe" di Notre Dame de Paris di Hugo. ... Il risultato è una trama complessa e coinvolgente con una scrittura narrativa tra le migliori che si possano trovare ovunque, e la ricreazione della Parigi rivoluzionaria è molto convincente".

Questa è Parigi - Miroslav Sasek

Da Amazon: "'Questa è Parigi', pubblicato per la prima volta nel 1959, fa rivivere Parigi, una delle città più emozionanti del mondo. Ci sono edifici famosi, splendidi giardini, caffè e gli artisti parigini, i concierge, le ragazze dei fiori e persino migliaia di gatti. Fate un giro lungo le rive della Senna, attraverso le gallerie del Louvre e in cima alla Torre Eiffel".
Sebbene sia stato pubblicato diversi decenni fa, è un'ottima introduzione alle principali attrazioni di Parigi. Consideratelo come una guida turistica per bambini.



Intervista col vampiro - Anne Rice

Da Amazon: "Nell'ormai classico romanzo "Intervista col vampiro", Anne Rice ha rinnovato il mito archetipico del vampiro per un pubblico della fine del XX secolo. La storia è apparentemente semplice: dopo aver subito una grave perdita personale, il proprietario di una piantagione della Louisiana del XVIII secolo, Louis Pointe du Lac, cade in un torpore alcolico. Al suo nadir emotivo, si trova di fronte a Lestat, un vampiro carismatico e potente, che sceglie Louis come suo giovane rampollo. I due predano gli innocenti, fanno il loro "dono oscuro" a una giovane ragazza e cercano altri loro simili (in particolare l'antico vampiro Armand) a Parigi".
Sebbene non consiglierei di aggirarsi per le strade parigine a tarda notte alla ricerca dei vampiri della storia, è sicuramente una lettura divertente e una prospettiva diversa della città.

Il gobbo di Notre Dame - Victor Hugo

Da Amazon: "Victor Hugo non ha mai scritto un libro intitolato 'Il gobbo di Notre Dame'. Qualche primo traduttore gli ha dato quel nome. Quello che Hugo ha scritto è un libro intitolato 'Notre Dame di Parigi' (in francese: 'Notre Dame de Paris'). Non si tratta di un libro che parla principalmente di un gobbo di nome Quasimodo o di una bella zingara di nome Esmerelda. È un libro strettamente incentrato sulla Cattedrale di Notre Dame, situata sull'Ile de la Cite nel centro di Parigi e, più in generale, sulla città di Parigi del XV secolo. Questa era una Parigi in cui le esecuzioni pubbliche o qualsiasi forma di punizione che comportasse una pubblica umiliazione erano le forme più alte di intrattenimento e attiravano il tipo di folla che oggi vedremmo a un grande evento sportivo".
Un altro classico di Victor Hugo, questo libro è da leggere se siete attratti dalla famosa Cattedrale di Notre Dame sull'Ile de la Cite - e non necessariamente se vi è piaciuta la versione a cartoni animati della storia abbreviata!

Il ventre di Parigi - Emile Zola

Da Amazon: "Il ventre di Parigi" è Les Halles centrales, l'enorme complesso di mercati (21 acri) costruito dal barone Haussmann negli anni '50 del XIX secolo. In esso confluivano grandi fiumi di verdure, formaggi, burro, pesce e carni, e ne uscivano fogne di sangue e putrefazione. In questo terzo volume della serie Rougon-Macquart, disponibile per la prima volta negli Stati Uniti, Zola descrive entrambi con la tipica esaustività ipnotica".

Petite Anglaise - Catherine Sanderson

Da Amazon: "Ha un lavoro a Parigi, la città dei suoi sogni, un bel francese, una bellissima bambina bilingue e un appartamento incantevole con vista mozzafiato. Allora perché Catherine Sanderson sente che la sua vita sta andando in pezzi? Bloccata in una relazione che sta rapidamente perdendo colpi, sopraffatta dal peso della maternità e inquieta in un lavoro amministrativo senza sbocchi, Catherine legge un articolo sull'avvio di un diario online e, in una giornata di lavoro fiacca, nasce "Petite Anglaise".
"Catherine Sanderson riesce a far vivere la Città della Luce nei suoi scritti".

Tropico del Cancro - Henry Miller

Da Amazon: "La storia di Miller, un tempo controversa, che finì per modificare le leggi sulla censura degli Stati Uniti, racconta di un giovane scrittore e dei suoi amici a Parigi durante la Grande Depressione. In parte memoir, in parte racconto di fantasia, la prosa di Miller è un mix complesso che richiede la massima attenzione del lettore".

Quasi francese: L'amore e una nuova vita a Parigi - Sarah Turnbull

Da Amazon: "Un bestseller nella nativa Australia di Turnbull, questo simpatico sguardo in prima persona sulle difficoltà di stabilirsi in una città tristemente fredda per i forestieri offre uno sguardo sulla vera natura dei parigini e sulla vita quotidiana nella loro splendida città. Sebbene Turnbull non parli tanto di amore quanto di una nuova vita, è stato innamorandosi di un francese che la giornalista si è trovata a trasferirsi a Parigi, per alcuni mesi che si sono trasformati in anni".
>> Un'altra raccomandazione da parte di Robin Locker, che dice: "Le storie sul tentativo di trovare lavoro come giornalista (il suo mestiere) in Francia, la lotta con la barriera linguistica, il tentativo di capire e inserirsi nella vita e negli amici del suo fidanzato, la creazione di amicizie proprie e il senso delle differenze culturali mentre vive sia in campagna che a Parigi, sono raccontate con arguzia e umorismo".

Regina di Francia: Una biografia di Maria Antonietta - Andre Castelot

Da Amazon: "Andre Castelot, illustre studioso e storico francese, ha scritto in questo libro una delle più brillanti biografie recenti, che rende Maria Antonietta, dal suo arrivo in Francia al giorno in cui si avviò alla morte su un carro, incredibilmente viva per il lettore. Veniamo trasportati dalle stanze intime della giovane regina, attraverso l'incredibile splendore e lo sconvolgente disagio della vita a Corte, fino ai suoni impressionanti della folla in aumento, agli ultimi voli disperati e all'imprigionamento e all'esecuzione finali".

Mi parli bene un giorno - David Sedaris

Da Amazon: "David Sedaris è diventato una star dell'autobiografia alla radio pubblica, sul palcoscenico di New York e nelle classifiche dei bestseller, soprattutto grazie a 'Diari di Babbo Natale', un resoconto spietato ed esilarante del suo periodo come elfo natalizio da Macy's. Il dono caustico di Sedaris non lo ha abbandonato nel suo quarto libro, che estrae comicità struggente dalla sua particolare infanzia nella Carolina del Nord, dal suo bizzarro percorso professionale e dal suo trasferimento in Francia con l'amante. Sebbene la sua inclinazione anarchica a divagare sia la sua gloria, Sedaris ha un tema in queste reminiscenze: l'incapacità degli esseri umani di comunicare. Il titolo è la sua interpretazione in inglese traslitterato di come lui e i suoi compagni di corso di francese a Parigi maciullino la lingua gallica".
Anche se non è interamente dedicato a Parigi, è una lettura imperdibile per tutti coloro che si illudono di parlare un francese fluente ma non riescono ancora a farlo. Questo è il mio preferito ed è isterico. L'audiolibro, letto dallo stesso Sedaris, è ancora meglio.

Suite Francaise - Irene Nemirovsky

Da Amazon: "Questa straordinaria opera di narrativa sull'occupazione tedesca della Francia è inserita in una storia reale altrettanto avvincente e complessa di quella inventata. Composta nel 1941-42 da una scrittrice affermata che aveva pubblicato diversi romanzi ben accolti, 'Suite Française', la sua ultima opera, fu scritta sotto la tremenda pressione di un pericolo costante che doveva raggiungerla e ucciderla prima che avesse finito".
"Straziante e bellissimo, e in parte ambientato a Parigi".

Weekend a Parigi - Robyn Sisman

Da Amazon: "Molly Clearwater aveva sempre voluto fuggire dai confini della sua educazione di provincia per sfondare come donna in carriera a Londra. Ma in qualche modo, lavorare come assistente di basso livello per il becero Malcolm Figg non era appagante come sperava, fino a quando Malcolm non le ha offerto un "vantaggio": un viaggio di lavoro gratuito di un fine settimana a Parigi. È estasiata, finché non scopre che l'idea di Malcolm di "affari" non è esattamente uguale alla sua. Inorridita, Molly esce di corsa dall'ufficio. Non avendo nient'altro da perdere, sale impulsivamente su un treno per Parigi, intenzionata a concedersi un lungo weekend nella Città della Luce".
"Narrativa leggera, chick-lit, ma una piccola e graziosa storia d'amore a Parigi". Chi non ama un po' di fluff ogni tanto? Soprattutto se è ambientato a Parigi?

Le sette età di Parigi - Alistair Horne

Da Amazon: "Londra è maschile, New York sessualmente ambivalente, scrive Horne. Ma "una persona sensata ha mai dubitato che Parigi sia fondamentalmente una donna?". Il famoso storico (La caduta di Parigi, ecc.) concepisce quindi la sua storia della città delle luci come "saggi biografici collegati, che descrivono sette epoche... nella lunga ed eccitante vita di una donna sexy e bella, ma anche turbolenta, problematica e talvolta eccessivamente violenta"".
Sarà anche un libro di storia, ma è sicuramente interessante e vale la pena leggerlo.

Americani a Parigi: Antologia letteraria - Adam Gopnik

Da Amazon: "Fin dai primi anni della repubblica americana, Parigi ha suscitato una straordinaria risposta letteraria americana. Meta quasi inevitabile per scrittori e pensatori, Parigi è stata molte cose per molti americani: un bastione legato alle tradizioni del vecchio mondo europeo, un focolaio di ideologie rivoluzionarie in politica e nell'arte e uno spazio in cui coltivare un'apertura alla vita e all'amore ritenuta impossibile in patria. Comprendendo racconti, lettere, memorie e giornalismo, Americani a Parigi distilla tre secoli di scritti vigorosi, scintillanti e fortemente emotivi sul luogo che Henry James definì "la città più brillante del mondo"".


Visitare Parigi



Prenotazione hotel a Parigi o in qualunque altra città o località del mondo:
Booking.com


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti