Parigi

Parigi.com

Musee d'Orsay: da stazione ferroviaria a fantastico museo


Parigi è una città di musei e se il Louvre rimane forse il museo più famoso di Parigi, direi che il Museo d'Orsay non è da meno. È una tappa obbligata per ogni amante dell'arte e l'edificio che ospita i capolavori è un'attrazione quasi quanto le opere d'arte al suo interno.



Situato sulla riva sinistra della Senna, il Museo d'Orsay occupa l'ex Gare d'Orsay - e se ricordate un po' di francese delle scuole superiori, saprete che si tratta di un'ex stazione ferroviaria. La Gare d'Orsay fu costruita all'inizio del XX secolo e servì come stazione di Parigi per i treni provenienti dal sud della Francia fino al 1939. In seguito, continuò a essere utilizzata per treni più piccoli e locali fino alla chiusura della stazione nel 1973. Nel 1977 il governo francese ebbe la brillante idea di trasformare lo storico e bellissimo edificio in un museo, e il Museo d'Orsay fu inaugurato nel 1986.

La collezione del Museo d'Orsay è principalmente francese (il che probabilmente non dovrebbe sorprendere nessuno), ma oltre ai dipinti e alle sculture standard si trovano anche esempi di fotografia e design di mobili. Se state facendo un tour dei principali musei d'arte di Parigi, potete considerare il Museo d'Orsay come il punto intermedio di un viaggio dall'arte storica del Louvre all'arte moderna del Centre Pompidou. Vale la pena visitare l'intero museo, ma il motivo di gran lunga migliore (e più popolare) per visitare il Museo d'Orsay è l'assortimento di dipinti impressionisti e post-impressionisti di fama mondiale esposti. In nessun altro luogo al mondo è possibile ammirare queste incredibili opere d'arte di artisti del calibro di Degas, Renoir, Cezanne e dell'incomparabile Monet.

Tra i capolavori più noti che troverete al Museo d'Orsay ci sono:

"Ninfee blu" di Claude Monet;
"Notte stellata sul Rodano" di Vincent Van Gogh;
"Ballo al Moulain de la Galette, Montmarte" di Pierre-Auguste Renoir;
"Il pranzo sull'erba" di Edouard Manet;
"Mele e arance" di Paul Cezanne;
"L'Absinthe" di Edgar Degas.



Per saperne di più sulla collezione del Museo d'Orsay, consultate il sito ufficiale del museo. È importante farlo prima della visita, nel caso in cui il dipinto che si spera di vedere sia in tournée da qualche altra parte: è sempre un peccato scoprirlo dopo aver acquistato il biglietto d'ingresso!

Ubicazione: 1 Rue de la Legion d'Honneur, 7° arrondissement, 75007 Parigi.

Come arrivare: Fermata Solferino della metropolitana di Parigi, fermata Musee d'Orsay della RER C, linee di autobus 24, 63, 68, 69, 73, 83, 84 e 94.
Ingresso: 9,50 € per gli adulti, 7 € a tariffa ridotta (età compresa tra i 18 e i 30 anni, tutti dopo le 16:15 tranne il giovedì, tutti il giovedì sera dopo le 18:00), i minori di 18 anni sono gratuiti.

Orari: Martedì-domenica 9:30-18:00, ultimo ingresso 17:00; giovedì sera tardi (aperto fino alle 21:45), ultimo ingresso 21:00; chiuso lunedì, 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre.

Buono a sapersi: Se avete intenzione di visitare anche il Musee Rodin, potete acquistare un biglietto combinato che comprende sia il Musee Rodin che il Musee d'Orsay per 12 euro invece dei 14 euro che vi costerebbe altrimenti. È sufficiente visitare entrambi i musei nello stesso giorno, non è possibile scaglionare le visite su più giorni.

Potete utilizzare il vostro biglietto del Museo d'Orsay per ottenere tariffe ridotte al Museo Nazionale Gustave Moreau e al Palais Garnier Paris National Opera, se li visitate nella settimana successiva alla visita al Museo d'Orsay. Quindi tenetevi stretto il vostro biglietto!


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti