Parigi

Parigi.com

Hotel romantici di lusso


Ok, lo ammetto. Sotto questa apparenza sbiadita, c'è un'inguaribile romantica e di tanto in tanto mi ritrovo a desiderare le hall degli hotel che risuonano, i divani in cui sprofondare e qualcosa che probabilmente non esiste negli hotel di lusso ristrutturati di Parigi: i bagni di porcellana. Eppure, negli anni '70, alcuni di questi bagni in gres porcellanato erano dotati di una corda di emergenza per la doccia da tirare in caso di caduta nella vasca. Essendo allora una bambina, è inutile dire che dovetti tirare la corda per vedere cosa sarebbe successo. La risposta fu istantanea. Una cameriera bussò alla porta della camera d'albergo in pochi secondi.



Ecco gli elementi essenziali per un hotel di lusso romantico:

- Una hall con una certa presenza e molti angoli dove potersi sedere in incognito e guardare la sfilata.
- Un balcone (o almeno un'enorme finestra) con una splendida vista incorniciata da ampi drappi.
- Un concierge che vi conosce per nome.
- Mobili e tappeti autentici.
- Camere e bagni spaziosi.
- Servizio in camera impeccabile.

Se non ve ne siete accorti, negli ultimi quarant'anni il settore degli hotel di lusso ha subito grandi cambiamenti. Per cominciare, pochissimi hotel famosi sono di proprietà di privati, e ancora meno sono di proprietà di cittadini francesi.

Non sarebbe così male se le prospettive globali del lusso lasciassero spazio all'autenticità. Purtroppo, gli arredatori entusiasti tendono a cestinare tutto ciò che appartiene al passato, il che è davvero un peccato. Gli hotel assorbono un po' di ogni epoca e un tappeto della hall con i bordi sfilacciati ne è la prova.

Una delle mie più grandi delusioni è stata la trasformazione della hall dell'Hotel Vendome al numero 1 di Place Vendome (non ho ancora visto le camere ristrutturate). Un tempo era un ottimo affare in un quartiere costoso, con un arredamento che sembrava del XIX secolo. Si potrebbe quasi immaginare l'ambasciatore della Repubblica del Texas che passeggia nella hall. Oggi gli interni degli hotel parigini sembrano, per la maggior parte, arredati ieri.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Storia di un'anima di Ambrogio Bazzero, nella seguente frase:

"Questo magnifico signore, per la Repubblica ambasciatore in varie contrade d'Europa, dall'Inghilterra, dall'Olanda, dalla Francia, imparò a conoscere e a derivare macchine, sistemi opranti per l'arte della lana, che, stabilita in questa vallata nel secolo XIV, subiva le fortunose vicende della vita politica italiana", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.
Maggiori dettagli e altre frasi: Frasi viaggio: vallata, vita, politica, repubblica, secolo.

Mi rendo conto che molti ospiti degli hotel si lamentano amaramente se trovano le loro camere un po' datate, quindi non si possono biasimare gli albergatori per aver dato ai clienti ciò che desiderano. Ma, onestamente, quando si soggiorna in un hotel famoso per i suoi visitatori del passato, è più facile entrare in comunione con i loro spiriti se ci si può sedere sullo stesso divano o sullo stesso sgabello del bar dove Hemingway potrebbe aver visto arrivare le prime truppe alleate a Parigi (mentre Hemingway era impegnato a liberare il bar dell'Hotel Ritz).

È difficile trovare un hotel di lusso a Parigi che abbia mantenuto l'arredamento originale, e ancora più difficile è trovare camere da letto che abbiano conservato i mobili originali. Tuttavia, l'atrio del Concord St. Lazare (ex Grand Hotel Terminus), vicino alla Gare St. Lazare, merita sicuramente una visita (sia che decidiate di soggiornarvi, sia che non lo facciate), solo per avere un'idea della grandezza del XIX secolo.

Nel frattempo, questo non vuol dire che non possiate trovare angoli romantici nei migliori hotel di lusso di Parigi (ma aspettatevi di pagare fior di euro per questo privilegio). Se potessi agitare la mia bacchetta magica e vincere una notte in un hotel di Parigi, ecco gli hotel in cima alla mia lista dei desideri:

La suite dell'Hotel George V, che ha un balcone con vista sulla Torre Eiffel (l'Hotel George V era un albergo di proprietà e gestione americana, ma ora non lo è più).

L'Hotel Raphael - la stanza che compare nel film "Il treno per il Darjeeling" (Darjeeling Limited), di Wes Anderson.

Hotel Meurice - le suite firmate. Un posto comodo per appendere il borsalino, a un passo dalle Tuileries e dal Louvre, con un ristorante stellato Michelin.



Hotel Ritz - anche una junior suite sarebbe perfetta e questo è un posto dove le camere mantengono alcuni degli arredi tradizionali.

Forse due delle "gran dame" meno rinnovate del settore alberghiero sono l'Hotel Regina, a Place des Pyramides, e l'Hotel Lutetia, nel Blvd Raspail. Le camere del Lutetia sono state ristrutturate (fa anche parte di una catena alberghiera).

Albergo Meurice
228 Rue Rivoli.
75001.

Four Seasons Hotel George V
31 Avenue George V.
75008.

Hotel Lutetia
45 Blvd. Raspail.
75006.

Hotel Raphel
17 Avenue Kleber.
75016.

Hotel Regina
Place des Pyramides.
75001.

Concorde St. Lazare (Grand Hotel Terminus)
108 Rue Saint Lazare.
75008.

Hotel Ritz
15 Place Vendome.
75001.

Il letto a baldacchino in stile Maria Antonietta: romantico, sì, ma questo letto non si trova in nessun hotel di lusso di Parigi, nemmeno al Ritz. È un letto unico nel suo genere, fatto a mano. Giusto per capirci.

Internet Café a Parigi


Fermarsi in un internet café in vari momenti di un viaggio sta diventando sempre più comune per la maggior parte dei viaggiatori, indipendentemente dall'età o dal fatto che si considerino o meno molto tecnologici. Ma a volte connettersi non è così facile come si pensa, e in alcune città trovare gli internet café è il primo ostacolo. A Parigi ci sono molti posti dove è possibile collegarsi a un computer e controllare la posta elettronica, il che è positivo. Ma potreste rimanere sorpresi da alcuni dei luoghi in cui è possibile collegarsi a internet, quindi ecco alcuni luoghi in cui trovare informazioni sugli internet café a Parigi.

Il sito web netcafeguide.com aveva gli elenchi più completi delle sedi degli internet café nelle città di tutto il mondo, ma se ci andate ora troverete uno strano segnaposto. A quanto pare World66 ha acquistato netcafeguide.com - è bello che le informazioni non siano andate perse, ma sarebbe bello se qualcuno mettesse un qualche tipo di indicatore di direzione sul vecchio sito. Comunque sia, troverete il vecchio elenco completo degli internet café parigini proprio qui, nella nuova sede di World66. Ora l'elenco è open source, quindi se trovate informazioni errate o non aggiornate, o se avete scoperto un nuovo internet café da aggiungere all'elenco, potete farlo.

Una volta trovato un computer in un internet café di Parigi, tuttavia, vi troverete di fronte a un nuovo dilemma: le tastiere potrebbero non essere quelle a cui siete abituati. Infatti, non si tratta affatto di tastiere QWERTY, ma di tastiere AZERTY. Le tre file di tasti lettera delle tastiere francesi sono le seguenti:

a z e r t y u i o p
q s d f g h j k l m
w x c v b n  Continua... Internet Café a Parigi


Altri interessanti articoli del sito correlati:

I 3 migliori hotel di lusso di Parigi
Prenotazione di hotel a Parigi
Un memorabile weekend di lusso a Parigi
Cosa aspettarsi dalle camere d'albergo di Parigi
Cosa significa il sistema di stelle degli hotel di Parigi
Guida alle librerie di lingua inglese a Parigi
Hotel a Parigi con vista sulla Torre Eiffel
Hotel per la luna di miele a Parigi


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti