Parigi

Parigi.com

Strane automobili Citroen 2CV


Quando si parla di automobili, gli italiani sono famosi in tutto il mondo per le loro auto sexy ed eleganti, mentre i tedeschi sono noti per la loro ingegneria di precisione. Le case automobilistiche francesi, invece, sono note soprattutto per la loro incapacità di produrre auto che chiunque al di fuori della Francia vorrebbe acquistare - e la Citroen 2CV ne è un esempio perfetto.



D'accordo, ci sono alcune case automobilistiche francesi che hanno avuto un certo successo al di fuori della Francia, ma basta dare un'occhiata alla strana Citroen 2CV per capire che il design automobilistico non è un punto di forza francese.

La Citroen 2CV è una di quelle auto così brutte da essere quasi carine, e oggi ha un certo seguito di culto. È stata in produzione dal 1949 fino al 1990, ben 42 anni. In quell'arco di tempo, più di 9 milioni di auto portavano il design della 2CV e ancora oggi se ne vedono in giro.

Ma molti fan della Citroen 2CV non riescono a lasciarsi andare e hanno trasformato le loro amate 2CV in qualcosa di completamente diverso. Chiamatela arte, chiamatela asineria, di certo è individuale. E mentre non vedrete queste 2CV per le strade di Parigi, potreste vedere la versione non modificata: tenetela d'occhio.

La 2CV non ha nulla di minaccioso. Non va molto veloce e non è certo in grado di far sentire una Ferrari inferiore in fatto di estetica. Ma qualcuno ha guardato questa Citroen 2CV e ha visto un mostro. Così l'ha trasformata in un mostro.

Un uomo ha portato il suo amore per la Citroen 2CV a nuove vette quando, nel 2007, ha presentato questa creazione: ciò che immaginava avrebbe potuto fare il surrealista Pablo Picasso se avesse disegnato automobili. È in parte una 2CV, in parte un incubo indotto da droghe, e di certo non esiste nient'altro di simile sulla terra. E che ci crediate o no, è ancora guidabile e, a quanto pare, “può ancora raggiungere le 65 miglia orarie”. Il proprietario/creatore sperava di venderla a una galleria d'arte moderna come il Centre Pompidou di Parigi, ma non so se ci sia riuscito. Ulteriori informazioni sull'auto sono disponibili qui e qui.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Decameron di Giovanni Boccaccio, nella seguente frase:

"Tu sai che istamane fu sotterato al ugo de' frati minori lo Scannadio” così era chiamato quel reo uomo di cui di sopra dicemmo del quale, non che morto ma vivo, i più sicuri uomini di questa terra, vedendolo, avevan paura; e però tu te n'andrai segretamente in prima a Alessandro e sì gli dirai: ‘Madonna Francesca ti manda dicendo che ora è venuto il tempo che tu puoi avere il suo amore, il quale tu hai cotanto disiderato, e", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.
Maggiori dettagli e altre frasi: Frasi viaggio: terra, uomo, amore, ora, paura, reo, tempo.

Poiché all'epoca della sua introduzione la 2CV aveva un'ottima resa chilometrica, non solo era un'auto economica da acquistare, ma anche relativamente economica da gestire, il che la rendeva ideale per i cittadini francesi del dopoguerra. Ma credo che questa donna stia esagerando con il concetto di “auto ecologica”, non credete?

Come se la 2CV non fosse già abbastanza utilitaria, qualcuno ha trasformato la propria 2CV in un pick-up. A dire il vero, sembra proprio uno di quei pick-up degli anni Cinquanta che si trovano negli Stati Uniti, e non mi sembra poi così male in questa incarnazione.

Non sono sicuro di cosa siano tutti i fari in più su questa 2CV, ma non posso fare a meno di pensare che il peso aggiuntivo di tutte quelle luci significhi che la potenza dei cavalli è stata ridotta da due a uno. O forse meno. Si può avere mezzo cavallo di potenza? O è semplicemente sbagliato?

Questa 2CV è a malapena riconoscibile, ma sotto tutti quegli accessori da hot rod c'è il cuore di una Citroen 2CV (almeno la carrozzeria, ma probabilmente non il motore).

Ecco un'altra 2CV che forse non riconoscerete: questa è una moto. E se siete confusi su dove si trovi la 2CV nell'immagine, le ruote posteriori della moto sono le precedenti ruote anteriori dell'auto. Sì, questo è davvero un pensiero creativo.

Il creatore di questo piccolo gioiello voleva ovviamente coinvolgere i bambini nel divertimento; e anche se non posso essere sicuro che si tratti effettivamente di una 2CV modificata (cosa di cui dubito) o solo di alcuni pezzi di metallo incollati insieme per assomigliare a una 2CV, in ogni caso è molto carino.



Uno dei marchi di fabbrica (per quanto indesiderati) della vecchia 2CV era la sua lentezza, quindi mi diverte che qualcuno abbia applicato a questa vettura alcuni adesivi da corsa e - tra tutte le cose - uno spoiler. Si presume che il motore sia stato sostituito con uno un po' più potente, ma si sa come funziona l'ipotesi.

Cosa c'è di meglio di una 2CV? Due 2CV, naturalmente! E invece di averne due, perché non ne uniamo due per farne una? Non sarebbe fantastico? Beh, vi lascio giudicare da soli.

Chiunque abbia sviluppato un attaccamento emotivo alla propria auto, come alcuni di questi proprietari di Citroen 2CV, è chiaro che non vuole lasciare l'auto fuori da qualsiasi divertimento. Così, invece di lasciare l'auto nel parcheggio della stazione sciistica, il proprietario di quest'auto la porta a sciare.

Un'auto da sci? Pensate che un'auto da sci sia bella? Beh, allora guardate questo piccolo numero: questa 2CV è un aereo! Ok, è almeno una 2CV con le ali e, anche se non posso verificare se volasse (o atterrasse), forse le ali erano una forza stabilizzante quando l'auto affrontava le curve (probabilmente no).

Il nome 2CV si riferisce al nome francese di “deux chevaux vapeur”, che significa “due cavalli a vapore”, che si riferiva alla potenza dell'auto (uno scrittore francese disse che era la lenta 2CV la responsabile di tutti gli ingorghi di Parigi). Si guadagnò soprannomi come “lumaca di latta”, “brutto anatroccolo”, “capra”, “piccolo mostro”, “ombrello su ruote”, “cavallo a dondolo” e persino “capanna di quattrini”. Aveva la reputazione di avere una guida fluida e molto spazio per la testa, secondo quanto riferito, in modo che un contadino francese con il suo cappello potesse attraversare i campi senza rompere le uova che stava trasportando. Strano, non ricordo di aver visto questa caratteristica nelle pubblicità della 2CV che ho trovato su YouTube.

Nessuno può negare l'eccentricità della 2CV classica, ma la bellezza è negli occhi di chi guarda e la 2CV ha così tanti fan in tutto il mondo che Citroen ha persino seguito il modello del Maggiolino, della Mini e della Fiat 500 reintroducendo una versione nuova e moderna della 2CV che potrebbe apparire in futuro sotto forma di concept car. In altre parole, se avete voglia di averne una prima, fareste meglio a passare al retrò. E la nuova 2CV avrà una differenza evidente rispetto alla sua famosa antenata: non sarà economica.

Per inciso, pur non amando particolarmente l'aspetto della vecchia 2CV (no, non sono tra i suoi seguaci), devo dire che la preferisco al nuovo design. La vecchia 2CV ha qualcosa di accattivante, mentre la nuova sembra semplicemente un Maggiolino con un frontale più minaccioso. Ma almeno Citroen non sembra andare nella direzione proposta da un designer italiano per la nuova 2CV: il look da ciclope non si addice a un'auto. E io che pensavo che gli italiani fossero davvero bravi nel design.

Una vecchia pubblicità della Citroen 2CV è tanto ottusa quanto strana è l'auto.

Se solo le auto di Citroen fossero così cool come le loro pubblicità...

Specialità gastronomiche del Mediterraneo in Francia


Come tutti sanno, la Francia è una delle principali destinazioni turistiche del mondo grazie ai suoi punti di riferimento e alle sue attrazioni uniche ed eccellenti. Da città sorprendenti a monumenti storici, da parchi nazionali mozzafiato a regioni vinicole, da spiagge meravigliose a stazioni sciistiche, la Francia offre ogni tipo di attrazione che un turista dovrebbe sognare.

In alcune delle guide precedenti vi ho già presentato numerosi aspetti relativi a questo Paese. Di seguito scriverò un articolo su alcune eccellenti specialità gastronomiche della regione mediterranea della Francia. Il Paese è anche una destinazione gastronomica leader a livello mondiale. È famoso per i suoi ristoranti con stelle Michelin e per la sua cucina riconoscibile. Volete saperne di più su questi cibi? Non dovete fare altro che leggere questa guida.

Bouillabaisse

La bouillabaisse è in realtà uno stufato di pesce. È aromatizzato con basilico, zafferano, aglio, alloro e diverse verdure tra cui pomodoro, porro, cipolla e sedano. Il pesce può essere servito con fette di pane condite con la rouille. La rouille è in realtà una maionese piccante che comprende peperoncino e olio d'oliva. Questo piatto è considerato il classico piatto di mare di Marsiglia. Se visitate Marsiglia quest'estate, dovete assaggiare questo piatto delizioso.

Escabeche

Un altro piatto di mare popolare della regione meridionale del Paese è l'Escabeche. Di solito si usano le sardine per questo piatto. Il pesce viene marinato (con succo di agrumi e aceto) per una notte e fritto il secondo giorno. È un piatto tipico del Mediterraneo, preferito da molti locali e turisti. L'escabeche è un piatto comune in Provenza, da non perdere.  Continua... Specialità gastronomiche del Mediterraneo in Francia


Altri interessanti articoli del sito correlati:

Mercatini delle pulci di Parigi
Come fare colpo su una donna francese
10 cose da fare gratis a Parigi
Visitare Disneyland Paris
I luoghi di visita da non perdere a Parigi
Le 5 migliori attrazioni gratuite di Parigi
Le migliori biblioteche pubbliche di Parigi
Come andare da Parigi a Firenze e viceversa


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti