Parigi

Parigi.com

La cucina americana in una cucina parigina


Se avete intenzione di trascorrere un periodo prolungato a Parigi, potreste chiedervi quale libro di cucina portare con voi, o quali potrebbero essere i generi alimentari difficili da reperire per cucinare i piatti americani a Parigi (come la tradizionale cena del Ringraziamento con tutti gli ingredienti).



Scegliete un libro di cucina di base, ma assicuratevi che esso includa misure metriche, oltre a tazze e once. Assicuratevi di mettere in valigia un set di misurini!

Negli anni passati, era opportuno mettere in valigia alcuni di questi prodotti, ma ora molti di essi si trovano sugli scaffali dei supermercati francesi (come lo sciroppo d'acero, che è praticamente diventato un prodotto di base).

A Parigi c'è un negozio che fornisce articoli di drogheria americana (oltre a tacchini e salsa di mirtilli rossi), ma assicuratevi di controllare prima alcuni dei più grandi supermercati parigini, come il Monoprix. Il Monoprix di Montparnasse (ex INNO) ha una buona scorta di prodotti per i nostalgici, tra cui il condimento per insalata di Paul Newman.

Ecco alcuni articoli che potreste mettere nel vostro bagaglio da stiva per tenerli nella vostra dispensa parigina (a volte è più conveniente pagare in dollari USA piuttosto che in euro!):

1. Graham cracker (per la crosta di graham cracker della cheesecake).
2. Melassa (per i biscotti alla melassa, ovviamente, ma anche per la salsa barbecue).
3. Fumo liquido (per la salsa barbecue).
4. Spezie per sottaceti (per il sauerbraten).
5. Miscela istantanea per torta meringata al limone.
6. Miscela di glassa per torte.
7. Teglie/piatti per torte americane (la tortiera francese ha dimensioni e forme diverse).
8. Crisco.
9. Bisquick.
10. Spezie cajun, Adobe.
11. Cucchiai dosatori.
12. Gelatina aromatizzata, cioè JELLO (la gelatina non aromatizzata si presenta in due forme, in fogli o a volte in granuli, ma non ho avuto molto successo con nessuna delle due forme).
13. Aglio e cipolla in polvere.
14. Pangrattato/ripieno di Pepperidge Farm.
15. Pangrattato Progresso per le vostre “ricette di vitello alla francese”.

Nota: una parola sul pangrattato. Il termine francese per indicare il pangrattato è “chapelure”. Vi garantisco che quando andrete al supermercato a cercare il pangrattato, non ricorderete MAI questa parola. I puristi diranno “beh, chi mai userebbe il pangrattato comprato in negozio?”. Potete anche chiedere il “chapelure” in panetteria. Tuttavia, se siete in un ristorante, vedrete il “pesce impanato” descritto come “poisson pane”. Il ripieno, quello che si usa per il tacchino e il pollo arrosto, non esiste. È più spesso composto da salsiccia macinata mescolata occasionalmente con castagne - ma non da pane.

Allo stesso modo, i mirtilli rossi freschi non esistono in Francia.

Cosa si può trovare nella maggior parte dei supermercati francesi



1. Sciroppo d'acero (di solito canadese).
2. Succo di mirtillo Ocean Spray.
3. Polvere da forno (chiamata levure chimique, si trova in bustine).
4. Farina autolievitante.
5. Miscela per pancake.
6. Chili preparato (ma non le confezioni di spezie per preparare il proprio chili).
7. Salsa Worcestershire.
8. Salsa di peperoncino rosso piccante.
9. Condimento per insalata Paul Newman.
10. Burro di arachidi.
11. Marshmallow (a volte).
12. Panini per hamburger (a volte).
13. Ketchup.
14. Gusci per taco (miscela per taco El Paso).
15. Farina d'avena Quaker.
16. Preparato per brownie.
17. Ignami.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Sodoma e Gomorra, nella seguente frase:

"«Pigliate mezza oncia di terebentina di Venezia, un poco di latte proveniente dalle foglie di asparagi, un quarto di oncia di cristallo minerale infuso nel succo di limone, o in quello di mele acerbe, un bianco di uovo fresco con un po' di farina di avena, di tutto ciò fate come una foglietta che abbia una certa consistenza e la introducete nell'interno della parte da riparare, avendo cura di far prima una siringa di latte di capra, e di ungerla con pomata di razis bianco»", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.


Alcune traduzioni delle spezie tipiche di cui avrete bisogno

1. cannella - cannelle.
2. noce moscata - muscade.
3. zenzero - gingembre.
4. chiodi di garofano - clous de girouffle.
5. rosmarino - romarin.
6. timo - thym (pronuncia tain).
7. salvia - sauge.
8. rafano - raifort.
9. aglio - ail.
10. aneto - aneth.
11. Sale e pepe - sel et poivre.

Buona cucina a Parigi!

The Real McCoy
194 di Rue de Grenelle 75007.
Metro: Ecole Militaire.
Tel: 01 45 56 98 82.
Aperto tutti i giorni: dalle 10.00 alle 20.00.

Thanksgiving (Ringraziamento)
20, rue Saint Paul 75004 PARIS.
Metro: St. Paul.
Tel: 01 42 77 68 28 o 29.

Monoprix Montparnasse
31 rue du Départ.
75014 PARIGI.
Metro: Montparnasse o Edgar Quinet.

Altri articoli del sito correlati, in special modo della sezione Visitare Parigi:

Cave de Rasteau
Château Cantenac
Guida gastronomica a Nizza
I migliori drink francesi
Seguire corsi di cucina a Parigi


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti