Parigi

Parigi.com

Paris Greeters: aiuto ad ambientarsi a Parigi


Quante volte vi è capitato di arrivare in una nuova città, con la guida in mano e tutte le ricerche fatte prima del viaggio, ma di sentirvi comunque spaesati e fuori posto? È quasi inevitabile e, anche se succede anche ai viaggiatori più smaliziati, questo può compromettere seriamente la vostra vacanza. Dopotutto, quando si ha a disposizione una quantità limitata di tempo per visitare un luogo, non si vuole trascorrerne una buona parte sentendosi spaesati.



Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Storia di un'anima, nella seguente frase:

"Ora che ho posto la data di luogo e di tempo, fedele come un notaro, permettete che io mi presenti a voi con una penna d'oca e una cartaccia in mano, come siete soliti a vedermi e a canzonarmi", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.


Ebbene, a Parigi non dovrete più sentirvi persi e fuori posto, perché a Parigi ci sono i "Paris Greeters".



So cosa state pensando. O almeno so cosa ho pensato io quando ho letto per la prima volta dei Paris Greeters. "Vuoi dire come al Wal-Mart?", ho pensato. "Le persone con i giubbotti blu che ti passano il carrello della spesa?". Mi immaginavo persone in gilet rosso, bianco e blu (e berretto, ovviamente) che incontravano i nuovi arrivati negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie, distribuendo croissant o baguette con un sorriso e un caloroso "Bonjour!", ma come si è scoperto, il programma dei Greeter di Parigi non solo non è simile a quello di Wal-Mart (grazie al cielo), ma è una delle cose più belle di cui abbia sentito parlare da un po'.

I Paris Greeters sono un gruppo di persone che conoscono e amano la città di Parigi e che si offrono volontariamente per incontrare i visitatori e aiutarli ad ambientarsi. Il nome ufficiale dell'organizzazione, "Parisien d'un jour, Parisien toujours", ovvero "Parigino per un giorno, parigino per sempre", riflette l'obiettivo generale: una volta che ci si innamora di una città come Parigi, si inizia una storia d'amore che dura tutta la vita.

Al momento ci sono circa 100 Greeters volontari, di età compresa tra i 30 e i 70 anni, che parlano 10 lingue diverse. I volontari fanno ciò che fanno per amore di Parigi e perché amano incontrare i viaggiatori, e non solo il servizio non è a pagamento - è vero, è completamente gratuito - ma gli stessi Greeters non accettano denaro. Se volete, potete fare delle donazioni al programma e alcuni hanno portato dei regali personali per i loro Greeter dal loro Paese, ma potete scordarvi la mancia standard delle guide turistiche per queste persone.

Ora, non otterrete visite ai famosi monumenti e alle attrazioni di Parigi da un incontro con un Greeter di Parigi. Pensano (giustamente) che possiate fare queste cose da soli. Il loro compito è quello di mostrarvi un po' della Parigi che altrimenti non vedreste.

Potete leggere tutto sul programma Paris Greeters sul loro sito web. Vorrei che bei programmi come questo esistessero ovunque.

Altri articoli del sito correlati, in special modo della sezione Visitare Parigi:

Centro Pompidou a Parigi
Galleria Nazionale del Jeu de Paume
Bandiera francese: storia, colori e curiosità
Viale degli Champs-Elysees: la via principale di Parigi
Paris Museum Pass


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti