Parigi

Parigi.com

Cibo francese patrimonio dell'Umanità Unesco


Nessuno potrebbe non essere d'accordo sul fatto che il mondo sarebbe un posto piuttosto desolante senza la cucina francese, ma tempo fa il Presidente Nicolas Sarkozy ha avuto un'idea.



Perché non dichiarare la cucina francese patrimonio dell'umanità dell'UNESCO? Beh, non ha usato queste parole, ma è stato più modesto: “Abbiamo la migliore gastronomia del mondo, almeno dal nostro punto di vista. Vogliamo che sia riconosciuta tra i patrimoni dell'umanità". L'idea è stata portata avanti anche dai migliori chef francesi e dal Senato francese, ed è divenuta al vaglio dell'UNESCO, che, guarda caso, ha i suoi uffici a Parigi. Sembra che ci siano state molte opportunità per i membri dell'UNESCO di andare a mangiare nei migliori ristoranti parigini prima di decidere se il progetto è valido.

Dopo aver provato alcuni dei piatti e dei prodotti tipici de La Belle France, ad esempio Les Saucisses de Morteau (e il loro festival annuale delle salsicce), devo convenire che, in effetti, la cucina francese è una delle cucine più versatili e varie del mondo. Si potrebbe mangiare un formaggio francese diverso ogni giorno dell'anno, senza riuscire a provarli tutti. Le salse variano da regione a regione, dalle salse a base di panna della Normandia alle salse a base di pomodoro della Provenza con un pizzico di aglio. Le salse più semplici richiedono un'abile manualità per far sì che aceto, burro freddo e scalogno si mescolino in una deliziosa sauce au beurre.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Confessioni di un Italiano, nella seguente frase:

"Non credo quasi possibile che chi ha sonnecchiato dieci anni della sua vita in una cucina, aspettandosi ogni tanto gridate e scappellotti e guardando grattare il formaggio, abbia poi vissuto un anno pieno di tante e così sublimi e svariate sensazioni", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.


Ma, d'altra parte, volendo essere sanamente critici, per quanto mi piaccia la cucina francese quando sono a Parigi, è davvero corretto affermare (o pensare) che i parigini abbiamo la migliore gastronomia del mondo?

Non dimentichiamo che gli europei hanno fatto di tutto per riportare le spezie dal Medio Oriente e dall'Asia già ai tempi delle Crociate. Persino uno dei piatti menzionati nella discussione sulla dichiarazione della cucina francese come patrimo the Total building at 610 ft or 187 meters and 48 floors is the tallest La Defense skyscraper.

The Grand Arch



The Grand Arch, part of former president Francois Mitterand’s ‘great projects’ was inaugurated in 1989. It was built by Danish architect Johann Otto von Spreckelsen. The Grand Arch is 110 feet or 361 meters. You can take the Grand Arch’s high speed elevators to its top for a head-on view of the Arc de Triomphe and the ‘spine of Paris’.

Personally, I prefer looking at the Grand Arch from the viewpoint of the Arc de Triomphe – but unlike the Arc de Triomphe, which can only be reached by taking steps, you can reach the top of the Grand Arch by elevator (and the lines are a lot shorter than the Eiffel Tower!).

More Skyscrapers

Tour T1 is an office skyscraper in La Défense, the high-rise business district west of Paris, France. The tower was completed and opened in 2008. The tower, 185 m (607 ft) tall, is the second-tallest skyscraper in La Défense after the Tour Total.

Currently the Total skyscraper is the tallest but bigger and more ‘eco-friendly’ neighbors are on the way. The newly arrived 180 meter Granite Building isSociete General’s latest addition to the steel and glass landscape (one has to wonder who’s money built this one!). It was designed by Christian de Portzamparc.

My favorite, to date, is I.M. Pei’s PB6 or the Tour EDF. So that’s where all our electric bill money has gone.

Getting to La Defense

The easiest way to reach La Defense is to take the #1 Metro Line.
Chateau Vincennes-La Defense, Direction La Defense. La Defense is the last stop and you’ll arrive just beneath the Grand Arch. If you get off at the second-to-last stop Esplanade de la Defense, plan on taking a LONG walk to get to the Grand Arch. l’Esplanade is only useful if you plan on strolling along the sculpture gardens on a very pleasant day. Otherwise, the walk will be quite chilly.

Altri articoli del sito correlati, in special modo della sezione Visitare Parigi:

Informazioni veloci sulla Francia
Seguire corsi di cucina a Parigi
Arrondissement 6: Saint Germain, Luxembourg
Visitare Disneyland Paris
I luoghi di visita da non perdere a Parigi


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti