Parigi

Parigi.com

Le scollature non sono un problema in Francia


Se ce l'hai, sfoggialo. Chi visita la Francia può rimanere a volte scioccato dall'aspetto del corpo femminile, praticamente ovunque. Soprattutto sui cartelloni pubblicitari nella metropolitana o nelle edicole. A seconda della vostra educazione e del paese in cui siete appena arrivati, questa esposizione può essere sorprendente, rivoltante o piacevole.



Ma tenete presente che l'Europa, e in particolare la Francia, e quindi Parigi, ha una lunga storia di esposizione "artistica" nella moda. Persino al Louvre potreste essere sorpresi di trovare dipinti di "dame di corte" con il seno scoperto.

Ecco cosa dice Angela McShane Jones, docente di storia all'Università di Warwick a Coventry:

"Lungi dall'essere un segno di pacchianeria, l'esposizione del seno durante il 1600 poteva indicare la virtù di una donna. L'esposizione del seno era un'esibizione della bellezza classica e giovanile della donna, che mostrava i suoi seni 'simili a mele' non utilizzati da Venere", ha detto Jones. "Era una dimostrazione della sua virtù, della sua bellezza e della sua giovinezza". Le donne dell'alta borghesia mantenevano la qualità del loro seno non allattando al seno i propri figli e passandoli alle balie".

"Anche se le donne al di fuori dei circoli più elevati possono aver adottato questo stile, esso è nato come una moda di alto livello che dimostrava l'alta classe e gli ideali classici di bellezza femminile. Il marito di una donna vestita in questo modo sarebbe stato orgoglioso di avere la sua bellezza classica in mostra, e per una donna era parte del suo onore poter mostrare la sua virtù in questo modo".



Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui, ancora oggi, le donne, dalle annunciatrici del meteo in TV, alle frequentatrici di discoteche, alle nonne, alle spose, non esitano a mostrare un po' di scollatura se ritengono che ciò crei un'immagine attraente.

Ma oltre all'immagine, le donne francesi tendono a sentirsi più a loro agio con il proprio corpo. Ecco una storia (presunta) vera per farvi un esempio: durante i mesi invernali, una bella cliente visitava spesso una macelleria e il titolare non poteva fare a meno di notare che, sotto la pelliccia, era estremamente ben dotata. Ne parlò al suo giovane collaboratore e, la volta successiva che la cliente si presentò, non poté fare a meno di commentare dicendo: "Che peccato avere una tale bellezza coperta, e a proposito, è tutto naturale?". Al che la cliente rispose: "Certo che lo è, e può vederlo con i suoi occhi".

Questa potrebbe essere davvero una storia vera, ma è accaduta almeno cinquant'anni fa. I tempi sono cambiati, quindi non date per scontato che sia un fatto comune (e non provate a farlo nella macelleria della vostra città!), ma il mio intento è solo quello di dimostrare che le donne francesi hanno un senso di autostima che si può osservare semplicemente nel modo in cui camminano, nella postura e nel portamento.

Le mode vanno e vengono, così come le scollature. Oggi l'accento è posto sulle gambe. Se venite a Parigi quest'inverno, aspettatevi di vedere pantaloncini corti con calze coprenti e stivali. Qualsiasi cosa una donna francese scelga di mettere in mostra, ricordate che è solo per lasciarvi un'immagine piacevole e non è assolutamente un suggerimento che possa farvi pensare ad altro.

Curiosità sulla moda: sapevate che Napoleone I incoraggiò l'industria della moda francese vietando alle donne della sua corte di indossare lo stesso abito più di una volta? Inoltre, bloccò i camini del palazzo delle Tuileries in modo che le donne indossassero strati extra. In questo periodo entrarono in voga anche le schiene arricciate e gli strascichi. Napoleone rilanciò l'industria del pizzo e vietò l'importazione di tessuti inglesi.


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti