Parigi

Parigi.com

Primo viaggio a Parigi


Un argomento che continua a emergere nelle conversazioni su chi si reca per la prima volta a Parigi è il fatto che la città può essere piuttosto intimidatoria, sia per i visitatori francesi che per quelli stranieri, se è la prima volta che visitate la capitale.



Barriera linguistica

Sebbene Parigi non sia multilingue come alcune delle sue capitali sorelle, come Amsterdam, Copenaghen o Bruxelles, scoprirete che la maggior parte degli hotel e degli ostelli hanno impiegati multilingue. Allo stesso modo, molti ristoranti nelle principali zone turistiche della città hanno camerieri multilingue. Anche se la maggior parte dei parigini ha studiato inglese, può essere reticente a parlare inglese senza essere incoraggiata.

Se vi trovate per le strade di Parigi e siete alla disperata ricerca di qualcuno che parli correntemente inglese, fermatevi in una farmacia. In genere, in una farmacia troverete almeno una persona che parla correntemente inglese. Le farmacie sono numerose a Parigi e si riconoscono immediatamente per la croce verde illuminata. Quando la croce verde è illuminata, significa automaticamente che la farmacia è aperta.

Perdersi

È probabile che vi perdiate almeno una volta, sia che abbiate una buona mappa di Parigi o un Plan de Paris. I visitatori che provengono da città come Manhattan, che utilizzano una struttura a griglia, saranno facilmente frustrati dalla disposizione circolare della città, che sicuramente porterà anche voi a vagare in cerchio. Il lato positivo è che, per quanto ci si possa allontanare dal percorso, di solito c'è una fermata della metropolitana poco distante. Una volta rientrati nel sistema della metropolitana, di solito si può rinegoziare la strada per tornare dove si vuole con l'aiuto delle mappe della metropolitana e dei nomi delle stazioni.

Chic parigino

Poiché Parigi è il centro della moda, della vita raffinata e della cultura, il visitatore a volte si sente vistosamente fuori posto. (Se avete provato a entrare in alcuni locali notturni di Parigi senza un "accompagnatore", sapete di cosa sto parlando). La cosa importante da ricordare è di non preoccuparsi troppo delle apparenze. Siete qui per godervi le bellezze e, a parte portare con voi abiti da sera per una cena lussuosa in un bel ristorante o un cocktail al bar dell'hotel, non dovete cercare di competere con i parigini.

In estate e nei fine settimana, lo stile è molto casual. Il più delle volte, la persona seduta accanto a voi in un caffè sarà un altro visitatore. I jeans si indossano quasi ovunque (anche all'Opera di Parigi).

Atteggiamento parigino



Se non siete stati a Parigi negli ultimi anni, potreste rimanere sorpresi nel vedere come la città abbia cambiato atteggiamento. I giovani parigini sono molto interessati alla cultura americana e sempre più giovani professionisti francesi trovano lavoro in Inghilterra, Irlanda o Stati Uniti, quindi l'atteggiamento nei confronti dei Paesi anglofoni è decisamente cambiato. Con un numero sempre maggiore di familiari francesi che lavorano all'estero, troverete la voglia di comunicare e un terreno comune di conversazione. Prendetevi il tempo necessario per avviare una conversazione e potreste rimanere sorpresi nel vedere che vi aspetta un'accoglienza calorosa.

Ricordate che un atteggiamento iniziale brusco è semplicemente un meccanismo di difesa che si scioglie rapidamente se vi prendete un po' di tempo per andare sotto la superficie.

Alcune cose che potete fare per iniziare bene:

Come avete letto negli articoli precedenti, assicuratevi sempre di dire "Bonjour, Madame, Bonjour Monsieur" quando entrate in un negozio o in un ristorante.

Stabilite un buon rapporto con l'addetto alla reception del vostro hotel. (Se volete leggere cosa può davvero andare storto quando il rapporto con l'impiegato della reception si inasprisce, leggete il romanzo di Douglas Kennedy "La donna del 5").

Nei ristoranti, non sedetevi finché il maitre o il cameriere non vi indica un posto a sedere (se vi dà una posizione pessima, non esitate a chiedere un posto migliore).

Preparatevi a non avere fretta, sia per i pasti che per gli acquisti nei mercati. La conversazione fa parte di tutto ciò che si fa in Francia, una parte fondamentale. Potreste pensare che il cliente davanti a voi stia impiegando troppo tempo per fare il suo acquisto, facendo perdere tempo al negoziante. È esattamente il contrario (in molti casi). La conversazione mescolata al commercio è il pepe della vita (per saperne di più su questo argomento, si veda più avanti!).

Costo

Molti visitatori in Europa limitano il loro soggiorno a Parigi a pochi giorni semplicemente per paura che la città sia troppo costosa. Realisticamente parlando, Parigi non è molto più costosa di altre capitali europee. In effetti, se paragonata alle capitali scandinave con la loro enorme IVA e persino a Londra, Parigi può essere considerata ragionevole. Se avete seguito gli articoli di questo sito negli ultimi anni, sapete già che ci sono molte opzioni per alloggiare a basso costo in ostelli o hotel economici, e molti musei, concerti e persino cibo gratuiti. Il segreto è fare un po' di ricerche prima del viaggio e dovreste essere in grado di rimanere a Parigi per un minimo di quattro-sei giorni per farne un ricordo indelebile. Se avete tempo a sufficienza, trascorrete più giorni a Parigi oltre a visitare una delle tante regioni francesi. Ogni regione della Francia ha un sapore e un paesaggio unici.

Siete ancora indecisi se visitare Parigi?


Visitare Parigi


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti