Parigi

Parigi.com

Visita turistica di Bucarest


Nonostante sia stata colpita nel tempo da invasioni, incendi, inondazioni, terremoti e indifferenza, Bucarest ha ancora molto da mostrare ai visitatori, sia che provengano dalla provincia che dall'estero. Sarebbe uno spreco passare per la capitale rumena senza vedere almeno alcuni dei luoghi che vi propongo in questo giro turistico di Bucarest.



L'Ateneo

Questa istituzione è stata fondata nel 1865 per dotare le persone di conoscenze utili. Per raccogliere fondi per l'edificio, si usava il motto "Dare un penny per l'Ateneo". Nel 1886 iniziarono i lavori di costruzione, affidati all'architetto francese Albert Galleron, che furono inaugurati il 14 febbraio 1888. L'istituzione è attualmente la sede della Filarmonica "George Enescu" e anche il luogo in cui si sono evoluti alcuni dei più grandi direttori d'orchestra e cantanti del XX secolo: Erich Kleiber, Sergiu Celibidache, Ionel Perlea, Herbert von Karajan, Dinu Lipatti, Arthur Rubinstein, Pablo Casals, Yehudi Menuhin.

Parco Cismigiu

È il più antico giardino pubblico di Bucarest. Verso la fine del XVIII secolo, al posto dell'attuale parco c'era solo un grande stagno, chiamato piscina del mercante Dura. Nel 1847, sotto la guida di Carl Meyer, un paesaggista viennese, iniziarono i lavori e nel 1854 il parco fu ufficialmente inaugurato. Il giardino è impressionante oggi come allora, con i suoi fiori squisiti, la grande collezione di piante protette e gli alberi. Cismigiu non è mai vuoto, essendo ricercato per la sua naturale frescura durante l'estate e per la pista di ghiaccio naturale durante l'inverno.



La vecchia corte

Si tratta di un complesso di rovine di fortificazioni, stanze medievali e fondamenta, situato tra i viali Victoria e IC Bratianu ed è probabilmente uno dei monumenti più importanti e antichi di Bucarest. Spesso ignorata e trascurata, la situazione ha iniziato a migliorare con l'avvio di progetti di ristrutturazione e riabilitazione della vecchia Bucarest. Ecco perché visitare la Vecchia Corte è ancora una volta un viaggio affascinante nel passato nascosto e contorto di questa città.

L'Arco di Trionfo

Fu costruito nel 1922 in legno e stucco, in onore della proclamazione dell'Unione, dopo le vittorie della Romania nella Prima Guerra Mondiale. Sotto la supervisione dell'architetto Petre Antonescu, fu poi sostituito da un altro in pietra dal 1935 al 1936. La facciata meridionale è splendidamente ornata da due medaglioni in bronzo, raffiguranti i volti del re Ferdinando e della regina Maria.

Naturalmente, queste sono solo alcune delle cose belle e interessanti che si possono vedere a Bucarest. Non citati, ma altrettanto importanti, sono la Casa del Popolo (il secondo edificio più grande del mondo dopo il Pentagono) e il Museo del Contadino Rumeno (una vivida illustrazione delle tradizioni e dello stile di vita rumeni). Quindi, un giro turistico di Bucarest dovrebbe includere questi e tutto ciò che si può scoprire da soli durante la visita.


Vacanze in Romania



Prenotazione hotel a Parigi o in qualunque altra città o località del mondo:
Booking.com


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti