Parigi

Parigi.com

Attrazioni da non perdere a Timisoara


Come sapete, finora ho scritto del punto di riferimento e delle attrazioni gratuite di Timisoara. In seguito, ho ritenuto giusto concentrarmi anche sulle altre attrazioni importanti di questa città. L'elenco delle attrazioni imperdibili di Timisoara è lungo, ma mi soffermerò su quelle che sono veramente rappresentative di questa città occidentale rumena.



Il Museo del Villaggio del Banato

Conosciuto anche come Riserva architettonica e delle abilità popolari o Foresta verde, questo museo è stato fondato nel 1972. Decine di ettari di foresta sono ricoperti da varie specie di piante, con bei fiori e prati. La Foresta Verde è lo spazio di relax preferito dagli abitanti di Timisoara, un'oasi nella Città dei Fiori. La riserva ospita anche il Museo del Villaggio che offre ai visitatori numerosi servizi: visite guidate, arte popolare, pubblicazioni, cartoline, volantini, ecc. Periodicamente, il museo organizza fiere e spettacoli folkloristici realizzati da artigiani.

La Cattedrale Metropolitana

La Cattedrale ortodossa colpisce per le sue dimensioni, la grazia e le linee architettoniche e anche per il rivestimento in mattoni smaltati che si vede brillare al sole da lontano. La cattedrale è stata dichiarata monumento d'arte per la sua architettura, pittura e scultura. Lo stile architettonico della cattedrale combina la tradizione religiosa romana con quella bizantino-moldava. Dal 1956, l'edificio ospita le reliquie di San Giuseppe Nuovo da Partos, ex vescovo metropolita di Timisoara.



La statua di San Nepomuceno

La figura centrale del monumento è San Giovanni Nepomuceno, patrono del cattolicesimo del Banato. Sopra di lui c'è Santa Maria, con in mano dei gigli, simbolo di rettitudine. Sullo sfondo ci sono i santi Rocco, Carol Boromeu e Sebastiano.

La statua della Santissima Trinità

È stata realizzata a Vienna e portata a Timisoara via acqua sul Danubio, a Tisa e poi sul canale Bega. È composta da un'alta colonna triangolare, circondata da nuvole, sulla cui sommità si trova la Santissima Trinità, lo Spirito Santo, il Figlio e il Padre, che tengono la corona celeste sul capo della Vergine Maria. Questo suggerisce il collegamento tra cielo e terra. Questa colonna è circondata da altre statue più piccole, che rappresentano San Nepomuceno, San Rocco (il protettore contro la peste e altre malattie), San Sebastiano (un altro protettore contro la peste) e San Carlo Boromeu, patrono dell'amore.

Mi rendo conto che molte di queste attrazioni hanno un valore religioso, ma vi prego di considerarle anche come simboli del ricco background culturale e storico di cui Timisoara gode. Queste attrazioni imperdibili di Timisoara vi aiuteranno davvero a cogliere l'essenza di questa città: persone fedeli e calorose con una mentalità aperta.


Vacanze in Romania



Prenotazione hotel a Parigi o in qualunque altra città o località del mondo:
Booking.com


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti