Parigi

Parigi.com

Castello medievale di Bran


Perché siamo ancora profondamente affascinati da tempi in cui la maggior parte delle persone viveva precariamente sotto il dominio di un pugno di ricchi nobili che dedicavano il loro tempo a vincere battaglie e a conquistare nuovi territori? Non sono in grado di dare una risposta precisa a questa domanda, ma posso darvi il nome di un luogo che ancora oggi assomiglia molto a un passato fioco e lontano: Bran - un castello medievale. A volte il fascino nasce dal capire qualcosa sulla storia di questi luoghi unici, ed è proprio questo l'obiettivo di questo articolo.



Posizione geografica

Il passo Rucar - Bran è un punto molto strategico per la Romania, soprattutto nel Medioevo, quando l'attuale Romania era divisa in diverse regioni. Due di queste ultime (Transilvania e Valacchia) erano unite dal passo Rucar - Bran, che tagliava la strada a due montagne molto importanti (e molto alte) della catena dei Carpazi: Bucegi e Piatra Craiului. Le attività commerciali e le invasioni straniere erano di solito gli eventi principali attorno ai quali ruotava la vita dei villaggi del passo.



La fortificazione di Bran

All'inizio dell'XI secolo, i re ungheresi iniziarono una politica espansionistica che si concentrava anche sui territori dell'attuale Romania. Nel XIII secolo, sotto il regno di re Andrea II, l'influenza dell'Ungheria raggiunse il passo di Rucar (dalla parte della Transilvania). Dall'altro lato (quello della Valacchia) c'era un popolo migrante, i Cumani, che si erano temporaneamente stanziati lì. Poiché questi ultimi avevano organizzato numerosi attacchi invasivi sul versante transilvano, gli ungheresi decisero di fortificare il passo per proteggersi. Si dice che i cavalieri dell'Ordine Teutonico siano stati portati lì per proteggersi. Dal XIV al XVI secolo l'Impero ungherese fece costruire molte fortificazioni sul territorio della Transilvania. Ad esempio, durante il regno di Luigi I d'Angiò (1342-1382), fu eretta una fortificazione a Bran, il cui dominio comprendeva villaggi come Baciu, Cernatu, Satulung, Turches, Târlungeni, Zizin, Purcareni, Crizbav, Apata, Zarnesti e Tohan. Pertanto, l'accesso alla Transilvania era sotto controllo militare, con la guarnigione di Bran che aveva il ruolo di fermare il nemico all'ingresso del passo fino all'arrivo delle truppe da Brasov o Rasnov.

Come si vede, Bran è una parte importante della storia della Romania, una preziosa testimonianza del dominio ungherese in Transilvania e dei suoi tentativi di invadere anche la Valacchia. Ma soprattutto, Bran è un castello medievale, con misteri e storie meravigliose che vengono svelate a ogni visitatore.


Vacanze in Romania



Prenotazione hotel a Parigi o in qualunque altra città o località del mondo:
Booking.com


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti