Parigi

Parigi.com

Una gita di due giorni a Bran


Grazie al Castello di Bran e all'interesse dimostrato dai visitatori di tutto il mondo per questo sito, Bran sta vivendo un processo di rapido sviluppo. Sebbene si tratti di una località piuttosto piccola, potreste rimanere sorpresi dalla quantità di attrazioni da visitare in un viaggio di due giorni a Bran. Quindi, non perdiamo altro tempo e iniziamo il nostro viaggio!



Giorno 1

Il Castello di Bran, uno dei monumenti più preziosi dell'architettura medievale in Romania, è conosciuto dai turisti di tutto il mondo come il Castello di Dracula. La maggior parte dei turisti, dopo aver visitato il Castello di Bran, se ne va delusa perché non ha incontrato Dracula, il vampiro associato al principe rumeno Vlad l'Impalatore (Vlad Tepes). E il motivo del mancato incontro è che i visitatori non distinguono tra la realtà storica e la storia alla cui base ci sono sia le credenze popolari su fantasmi e vampiri sia le leggende su Vlad l'Impalatore, soprattutto quelle che lo presentano come un principe crudele. Ma non c'è da preoccuparsi... se non c'è Dracula nel castello vero e proprio (che è stato progettato principalmente per ricordare la regina Maria di Romania), potete trovare lui e molti altri spaventosi vampiri nel Castello infestato. Questo ha un percorso che vi porterà in 12 stanze appositamente decorate per spaventarvi. Qui potrete incontrare il Conte Dracula, il Dottor Frankenstein e, verso la fine del percorso, persino Satana. Inoltre, è possibile visitare anche una prigione e una camera di tortura. L'intero luogo è stato progettato per ricordarvi che siete a Bran, in Transilvania, la terra dei vampiri e di altri terribili fantasmi.



Giorno 2

Il viaggio dovrebbe essere un po' più tranquillo dopo essere stati spaventati da Dracula e dai suoi "amici". Iniziate quindi con il Museo del Villaggio, organizzato nel cortile del Castello di Bran. Qui si possono ammirare le abitazioni medievali tradizionali della zona, ma anche una serie di annessi domestici o attrezzature utilizzate in passato per varie attività economiche. Il museo è stato allestito oltre quattro decenni fa nel parco vicino al castello e illustra l'evoluzione dell'architettura popolare tradizionale dei villaggi della zona di Bran, in relazione a occupazioni come l'allevamento del bestiame e il lavoro nella foresta. Poi, si può fare una passeggiata nel parco centrale che sicuramente attirerà gli appassionati di attrezzature militari (nel parco sono esposti alcuni pezzi di artiglieria).

Ciò che si può fare durante entrambi i giorni (e non ci si stancherà mai di farlo) è ammirare il mercato dell'artigianato locale, emblematico delle tradizioni e delle abilità rumene ovunque. Quindi, una gita di due giorni a Bran è proprio quello che ci vuole per rilassarsi e godere di varie attività ed esperienze.


Vacanze in Romania


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti