Parigi

Parigi.com

Quimper


Situata alla confluenza dei fiumi Jet, Odet e Steir, la città di Quimper, nella regione della Bretagna nord-occidentale, è il capoluogo del dipartimento del Finistère. La città è nota per le sue ceramiche e i merletti bretoni.



Quimper è ben collegata alla rete autostradale nazionale grazie alla sua posizione all'incrocio tra la Route National 165 e le autostrade D785, D765 e D783. La città dista circa 302 miglia da Parigi.

La linea ferroviaria ad alta velocità TGV da Parigi serve Quimper; il viaggio dura 4 ore e 25 minuti con fermate a Le Mans, Rennes e Vannes. La rete ferroviaria regionale TER Bretagne collega Quimper a Brest e Rennes. L'aeroporto di Quimper-Cornouaille offre voli da e per Parigi e altri centri nazionali.

Una volta arrivati a Quimper, tutto è facilmente raggiungibile a piedi e gran parte della città, in particolare il centro storico, è pedonale.

Fondata in epoca romana, Quimper divenne poi il capoluogo della regione bretone di La Cornouaille. Il suo retaggio celtico è ancora evidente in alcuni negozi e bandiere della città.

La cattedrale cattolica di Saint-Coretin, costruita tra il XIII e il XVI secolo, presenta una facciata in stile gotico, due alte torri sormontate da guglie e squisite vetrate risalenti al XV secolo. Altre chiese storiche della città sono la chiesa di St Mathieu, in stile gotico, e la Locmaria, costruita nel Medioevo. A ovest della cattedrale si trova il centro storico ben conservato, Vieux Quimper, con affascinanti strade acciottolate e case a graticcio, oltre a numerose creperie e caffè dove sedersi, rilassarsi e godersi l'atmosfera rustica della città.

Curiosità: accettando un pizzico di letteratura che strizzi l'occhio alle vacanze, parte di questi termini figura nel libro di pubblico dominio Storia di un'anima di Ambrogio Bazzero, nella seguente frase:

"L'ignoranza degli uomini piccoli vuol mostrarsi dove può: eccola chiarissima, pretensiosa, patentata, nel guasto arrecato alla facciata, Povero secolo decimo settimo! Dio sa com'hai resa barocca anche la preghiera! L'interno della chiesa è grande, tetro, umido: un segreto squallore vi regna: la solitudine co' suoi misteri, la semiluce coi pochi raggi del giorno, colle ombre freddicce, fanno parer eterni i passi sul pavimento: e va e va:—e danno all'aria un che di morto, di chiuso, d'ammuffito, che tronca il respiro, e assopisce il pensiero in una incertezza di languore…", che potrebbe far sorridere chi gradisce la commistione di viaggi e cultura.
Maggiori dettagli e altre frasi: Frasi viaggio: danno, pensiero, dio, preghiera, facciata.

Passeggiate lungo il fiume Odet e godetevi le pittoresche vedute dei suoi caratteristici ponti, oppure godetevi la tranquilla passeggiata lungo il fiume Steir, circondata da una vegetazione lussureggiante. A sud di Odet si trova Mont Frugy, una grande collina da cui si può ammirare una vista ininterrotta di Quimper.

In città ci sono anche diversi bei giardini pubblici che rendono piacevole la visita, come il giardino del chiostro medievale vicino a Locmaria, il Giardino del Ritiro vicino alla Cappella dei Gesuiti all'estremità settentrionale della città e il giardino dietro il Teatro Max Jacob vicino alla stazione ferroviaria.

Quimper possiede anche tre musei situati in posizione centrale: il Museo della Terracotta, il Museo delle Belle Arti e il Museo Dipartimentale della Bretagna.

Durante la vostra visita, assicuratevi di trovare il tempo per gustare le crepes, la specialità della regione. Noterete una profusione di creperie in tutta la città. Anche i frutti di mare sono eccellenti a Quimper, così come le panetterie.

Siti Unesco da visitare in Francia


La Francia offre così tante attrazioni turistiche che è difficile capire quali siano quelle "veramente buone". Il turismo è un grande business in Francia e ogni città, paese o villaggio si contende la vostra attenzione. A volte, siti poco interessanti vengono pubblicizzati come "encroyable!" quando in realtà sono solo nella media o del tutto indegni del vostro tempo. Se vi è capitato di essere allettati da una brochure patinata che non ha mantenuto le promesse, sapete cosa intendiamo. Vi proponiamo il seguente elenco di località (messo insieme dall'UNESCO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, che si occupa della salvaguardia dei siti culturali e della conservazione della natura) come "valori sicuri", il che significa che non rimarrete delusi. Se viaggiate in una regione della Francia vicina a un sito UNESCO, vale la pena di fare una deviazione.

Cattedrale di Amiens (Piccardia): Situata nel centro della Piccardia, la Cattedrale di Amiens è una delle più grandi chiese gotiche del XIII secolo.



Campanili di Francia (Nord Pas de Calais+Picardia): Costruiti tra l'XI e il XVII secolo, ventitré campanili nel nord della Francia evidenziano gli stili architettonici romano, gotico, rinascimentale e barocco.

Cattedrale di Bourges (Valle della Loira): Costruita tra la fine del XII e la fine del XIII secolo, la Cattedrale di Sant'Etienne di Bourges è uno dei grandi capolavori dell'arte gotica. È ammirata per le sue proporzioni e l'unità del suo disegno.

Canal du Midi (Linguadoca-Rossiglione e Midi-Pirenei): Questa rete di 360 km di vie d'acqua navigabili (Midi-Pirenei e Linguadoca-Rossiglione) che collega il Mediterraneo e l'Atlantico attraverso 328 strutture (chiuse, acquedotti, ponti, gallerie, ecc.) è una delle più notevoli opere di ingegneria civile dei tempi moderni.

Cattedrale di Notre-Dame, ex abbazia di Saint-Remi e palazzo di Tau, Reims (Champagne-Ardenne): La Cattedrale di Notre-Dame di Reims è un capolavoro dell'arte gotica. L'ex abbazia (navata del IX secolo) ospita i resti dell'arcivescovo Saint-Remi (440-533), che istituì la Santa Unzione dei re di Francia.

Cattedrale di Chartres (Valle della Loira): La Cattedrale di Chartres rappresenta il punto più alto dell'arte gotica francese. È famosa per le sue vetrate del XII e XIII secolo, da cui è stato tratto il nome del colore "chartreuse".

Chiesa di Saint-Savin sur Gartempe (Poitou-Charentes): Conosciuta anche come la "Cappella Sistina romanica", la chiesa-abbazia di Saint-Savin, nel dipartimento di Vienne, regione Poitou-Charentes, contiene molti splendidi dipinti murali dell'XI e XII secolo.

Abbazia cistercense di Fontenay (Borgogna): Situata nel dipartimento della Côte d'Or, nella regione della Borgogna, questa abbazia è un'eccellente illustrazione dell'ideale di autosufficienza praticato dalle prime comunità di monaci cistercensi.

Grotte decorate della Valle della Vézère (Aquitania): Situata nel dipartimento della Dordogna, la valle della Vézère contiene 147 siti preistorici risalenti al Paleolitico e 25 grotte decorate.

Centro storico di Avignone (Provenza): Situata nella regione del Sud della Francia, questa città fu sede del papato nel XIV secolo. Anche se c'è molto da vedere, l'attrazione principale è il "Palais des Papes".

Città storica fortificata di Carcassonne (Linguadoca-Rossiglione): Esempio di città fortificata medievale, con le sue massicce difese che circondano il castello e gli edifici circostanti, le sue strade e la sua bella cattedrale gotica.

Sito storico di Lione (Rodano-Alpi): Fondata dai Romani nel I secolo a.C. come capitale delle Tre Gallie, ha continuato a svolgere un ruolo importante nello sviluppo politico, culturale ed economico dell'Europa.

Giurisdizione di Saint-Emilion (Aquitania): Percorso di pellegrinaggio a Santiago de Compostela e numerose chiese, monasteri e ospizi.

Le Havre (Normandia): La città di Le Havre, sulla Manica in Normandia, è un esempio eccezionale di pianificazione urbana e architettura del dopoguerra, basata sull'unità metodologica e sull'uso della prefabbricazione.

Mont-Saint-Michel e la sua baia (Normandia): Abbazia benedettina in stile gotico dedicata all'arcangelo San Michele, situata su un isolotto roccioso in mezzo a vasti banchi di sabbia esposti a potenti maree tra la Normandia e la Bretagna.  Continua... Siti Unesco da visitare in Francia


Altri interessanti articoli del sito correlati:

Le migliori attrazioni di Orléans
Auxerre
Blois
Colmar
Cose da vedere e da fare in Normandia
Reims
Rouen
Saumur


Vacanze in Francia


© Copyright Parigi.com 2010-2024 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti