Parigi

Parigi.com

Pont de la Concorde


Il Pont de la Concorde di Parigi è un ponte a cinque archi che mette in comunicazione la Place de la Concorde, sulla riva destra della Senna (Rive Droit), con il Quai d'Orsay, sulla riva sinistra della Senna (Rive Gauche); si tratta dunque di un ponte ubicato tra l'arrondissement 7 e l'arrondissement 8 di Parigi.

Si comprende subito l'importanza del ponte pensando al fatto che i due lembi di terra che unisce sono celebri zone di Parigi, molto interessanti dal punto di vista turistico. Da una parte, infatti, vi è Place de la Concorde, la più grande piazza di Parigi che sorge in una zona ricca di attrazioni quali il viale degli Champs-Élysées, i Giardini delle Tuileries, e la chiesa della Madeleine; dall'altra vi è il quartiere Quai d'Orsay, noto in particolare perché ospita il famoso Museo d'Orsay, il Palais Bourbon, ed un altro palazzo dell'Ottocento dove ha sede il Ministero degli Esteri francese.

Il Pont de la Concorde gode anche di una importanza storica non indifferente in quanto fu costruito utilizzando in parte il materiale dismesso dalla Bastiglia, a seguito dei fatti di sangue del 1789 della Rivoluzione Francese.

Il Pont de la Concorde, commissionato nel 1787 e completato nel 1791, in passato era noto anche come Pont Louis XVI, e come Pont de la Révolution. Il suo nome attuale, in vigore dal 1795 per un certo periodo, e poi dal 1830 ai giorni nostri, è legato a quello della Place de la Concorde poiché il progetto della sua costruzione ebbe vita nel 1755, proprio quando iniziò la costruzione della Place de la Concorde, un tempo denominata Place Louis XV e Place de la Révolution, in pratica subendo dei cambi di denominazione analoghi a quelli del ponte.

Il Pont de la Concorde che si può ammirare oggi è il frutto di una importante trasformazione del vecchio ponte in termini di dimensioni; la sua larghezza fu infatti raddoppiata, tra il 1930 e il 1932, per consentire alla struttura di sopportare un ingente traffico. Le modifiche apportate al ponte vennero eseguite nel rispetto della sua architettura di stampo neoclassico.

In origine il Pont de la Concorde presentava molte decorazioni, alcune statue di importanti personaggi francesi, che vennero rimosse e trasferite a Versailles a causa del loro eccessivo peso, ritenuto pericoloso per l'integrità della struttura; si trattava di statue raffiguranti per lo più generali e ministri, figure legate alla guerra e alla monarchia, ufficiali che operarono per Napoleone Bonaparte e per il re Luigi XVIII.

Una prima serie di statue raffiguranti gloriosi generali francesi era infatti stata posta lungo il ponte da Napoleone I al fine di celebrare le battaglie del Primo Impero. Una seconda serie di statue raffiguranti generali, ministri e marinai era stata posta successivamente lungo il ponte, come rimpiazzo della precedente serie, al fine di celebrare il periodo della Restaurazione borbonica, periodo che va dal 1814 al 1883, in cui la famiglia dei Borboni tornò a regnare in Francia, dopo le vicende della Rivoluzione Francese e dell'Impero napoleonico. Furono dodici le statue della seconda serie, che furono spostate a Versailles dopo avere rimpiazzato le precedenti otto statue del periodo napoleonico.

 Prenota hotel vicino a Pont de la Concorde


Questo ponte si trova in:
Arrondissement 7: Tour Eiffel, Invalides
Arrondissement 8: Champs Elysées, Saint-Lazare



Ponti di Parigi

Link rapidi a risorse utili:


 Pass Paris Visite per 3 Zone
 Paris Museum Pass
 Paris Pass per 3 Zone
 Pacchetti e biglietti Disneyland Paris
 Carte speciali e Biglietti vari
 Hotel a Parigi



© Copyright Parigi.com 2010-2019 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Disclaimer | Cookie policy | Contatti