Parigi


Parigi.com

Place de la Concorde


La Place de la Concorde, la Piazza della Concordia di Parigi, è una piazza a forma ottagonale dell'arrondissement 8 della città, ubicata tra il confine orientale degli Champs-Élysées e il Jardin des Tuileries.


L'ubicazione della Place de la Concorde è molto interessante e strategica da un punto di vista turistico perché offre diversi spunti per la visita di una zona molto interessante di Parigi a partire da una posizione privilegiata. Infatti, ad ovest della Place de la Concorde vi sono gli Champs-Élysées, ad est vi sono i Giardini delle Tuileries, a nord vi è la chiesa della Madeleine e a sud vi è la Senna. In pratica, partendo dalla Place de la Concorde, si possono raggiungere facilmente uno dei più larghi e bei viali alberati d'Europa, i giardini tra i più belli di Parigi, una tra le più rinomate e visitate chiese della città, e il fiume più romantico del mondo con i suoi splendidi ponti ed i suoi scorci mozzafiato.

Presso i Giardini delle Tuileries è tra l'altro possibile visitare due importanti musei: il Musée de l'Orangerie e la Galerie nationale du Jeu de Paume. A partire dalla Place de la Concorde gli amanti dello shopping e dei negozi di lusso e alla moda potranno metter mano al proprio portafogli al fine di alleggerirlo non poco imboccando la vicina Rue de Rivoli, una delle vie commerciali più rinomate di Parigi, andando in direzione nord-est. Dirigendosi invece in direzione sud, si arriva direttamente alla Senna presso cui fanno bella mostra di sé il Pont de la Concorde e il vicino Palais Bourbon, dall'altra parte del fiume.

Ma la Place de la Concorde non è interessante solo per via della sua particolare ubicazione; infatti, grazie alla superficie di 8,64 ettari su cui si estende, la piazza non solo vanta il primato di essere la più grande piazza di Parigi, ma offre una bellezza ed una signorilità particolari grazie alla presenza, presso di essa, di monumenti molto interessanti sia sotto il profilo artistico che sotto il profilo storico; basti pensare che, ad ogni angolo della pianta ottagonale su cui la piazza poggia, vi è una statua raffigurante una città francese. Il progetto della piazza, del 1755, prevedette dunque la presenza di statue e fontane che commemorassero il sovrano, Luigi XV.

La presenza di una statua equestre del re Luigi XV, commissionata dalla città di Parigi nel 1748 e realizzata perlopiù da Edmé Bouchardon, dimostra l'originale finalità della piazza, ossia quella di commemorazione del sovrano; non a caso, quindi, la piazza era inizialmente appellata come Place Louis XV, almeno fino a quando, a seguito dello scoppio della Rivoluzione Francese, fu ridenominata come Place de la Révolution e la statua del sovrano fu rimossa. L'attuale denominazione di Place de la Concorde, invece, risale ufficialmente al 1830.

Al centro della Place de la Concorde, a partire dal 1836, è presente uno splendido obelisco egiziano di granito rosso, risalente al secolo XIII A.C, vecchio quindi di circa 3.300 anni, mostrante geroglifici relativi al regno del faraone Ramses II, anticamente posto davanti al Tempio di Luxor dell'antico Egitto assieme ad un altro obelisco. Si tratta di un monumento molto antico e di grandi dimensioni, alto circa 23 metri e pesante circa 250 tonnellate, che Parigi ricevette dall'Egitto nel 1833. Sulla cima dell'obelisco è presente una piramide dorata risalente al 1998, mentre sul suo piedistallo vi sono disegni che spiegano con quali mezzi l'obelisco è stato trasportato dall'Egitto a Parigi.

L'obelisco di Luxor è posizionato lungo l'Asse Storico di Parigi (Axe Historique), ossia lungo quella linea immaginaria che parte dal Louvre e arriva al Grande Arche de la Défense, passando per diversi importantissimi piazze e monumenti storici della città.

Nella Place de la Concorde, vicino all'obelisco ed allineate con esso e con la Rue Royale in direzione nord-sud, vi sono due splendide fontane risalenti all'Ottocento, al periodo di regno di Luigi Filippo, opera di Jacques-Ignace Hittorff, artista formatosi alla École des Beaux-Arts (Accademia delle Belle Arti), che operò sotto l'influsso di studi relativi alle fontane italiane, considerando in special modo di quelle di Roma, di San Pietro e di Piazza Navona.

Le due fontane presentano la stessa forma, con una vasca di pietra alla base ed una vasca, più piccola, in posizione intermedia, e con figure allegoriche ornamentali; l'acqua scorre nelle fontane cadendo dall'alto verso la vasca posta più in basso, per poi cadere nella vasca alla base. Si può notare come spesso nell'arte si considerino accostamenti logici tra le opere dell'uomo e la natura circostante, se si osserva che la vicinanza della Senna e del palazzo della Marina francese trova una sorta di contropartita nei temi marini e fluviali delle fontane; l'Oceano Atlantico, il Mar Mediterraneo, il Reno, il Rodano, tritoni e naiadi sono infatti solo alcuni degli elementi raffigurati nelle varie scene allegoriche delle fontane.

Per raggiungere la vicina Église de la Madeleine a partire dalla Place de la Concorde, basta incamminarsi verso nord ed attraversare la Rue Royale, una breve strada di quasi 300 metri interposta tra due splendidi palazzi identici che, simmetricamente, si stagliano in quella zona. Originariamente i due palazzi ospitavano uffici governativi. Mentre il palazzo a est ospita gli uffici del Ministero della Marina Francese, il palazzo ad ovest, risalente al 1758, ospita il famoso Hôtel de Crillon, uno dei più antichi hotel di lusso del mondo con ben 44 suite e 103 camere. L'hotel presente oggi ebbe vita grazie all'acquisizione del palazzo da parte di François Félix de Crillon, avvenuta nel 1788. Dopo alcune vicissitudini, l'hotel venne chiuso e, una volta acquisito dalla Société du Louvre e ristrutturato, fu riaperto nel 1909. Durante la Seconda Guerra Mondiale l'edificio servì da quartier generale delle truppe tedesche.

Nel 1793, durante il Regno del Terrore che seguì la Rivoluzione Francese, presso la Place de la Concorde furono ghigliottinati diversi personaggi famosi, primo fra tutti in ordine di importanza il sovrano Luigi XVI, che fu giustiziato nel 1793 di fronte all'Hôtel de Crillon. Nella zona fu ghigliottinata anche la regina Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena, ma anche lo stesso rivoluzionario Georges Jacques Danton, il famoso chimico Antoine Lavoisier, ed altri eminenti personaggi francesi persero la vita in questo luogo. Basti pensare che in un solo mese, nel 1794, furono ghigliottinate ben 1300 persone, poco prima che la ghigliottina venisse spostata nella Place de la Bastille, un tempo denominata Place Saint-Antoine.

 Prenota hotel vicino a Place de la Concorde


Quest'area verde si trova in:
 Arrondissement 8: Champs Elysées, Saint-Lazare



Giardini, parchi, piazze di Parigi

Promo hotel e voli Parigi 2014:  prenotazioni con sconti fino al 30%





© Copyright Parigi.com 2010-2014 - Vietata la riproduzione, anche parziale. Leggere il disclaimer | Contatti